BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Azioni 2013: i migliori dividendi per cercare una alternativa ad obbligazioni e titoli di stato

I migliori dividendi 2013: quali sono



Con la discesa in questi ultimi giorni dello spread, sembra sia tornato l’entusiasmo sul mercato azionario. Il futuro, in realtà, dipenderà dall’andamento dei piani di risanamento europei, dai rischi, anche di tenuta sociale, provenienti dalla Grecia e dagli altri Paesi periferici, dalle tensioni geopolitiche in Medio Oriente, e dai piani che saranno messi in atto in Usa da Barack Obama.

Dimostrazione di quest’ultimo punto è la fiducia subito tornata dopo il successo del piano del fiscal cliff in Usa. Intanto, i rendimenti dei Btp a 10 anni  sono scivolati nelle ultime sedute sotto il  4,3% e ciò significa che chi ha puntato sull'Italia nella fase più critica della crisi ha ottenuto oggi un guadagno a doppia cifra, ma per chi deve decidere oggi, ai prezzi e ai rendimenti attuali, un investimento in Btp cresce la competizione con i titoli azionari che distribuiscono alti dividendi, secondo quanto evidenziato dal Sole 24 Ore.

In Europa, vincono le azioni telefoniche, come France Telecom e Telefonica oggi pagano rendimenti nell'ordine del 15%.  Bene, tra le altre, anche Telecom Italia, Mediaset, Parmalat, Enel, Eni, Lottomatica, Intesa Sanpaolo, Mediobanca, Autogrill, Pirelli, Tod’s, Fiat, Luxottica, Assicurazioni Generali.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il