BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Esodati: assegno pensione temporaneo da Regioni aspettando soluzioni Pd, Pdl, Lista Monti-Udc

Promesse per esodati da partiti: le soluzioni attuali



Si continua ancora a parlare di questione esodati e, mentre si cercano di definire i numeri precisi di coloro che devono rientrare nella platea dei salvaguardati, sono diverse le promesse che stanno arrivando dai partiti in corsa per le prossime elezioni politiche e che assicurano di sciogliere il nodo sulla questione.

Gli esodati sono, infatti, al centro dei programmi di Bersani, Berlusconi e Monti. Secondo Berlusconi, “La riforma Fornero è da annullare, visto che ha messo praticamente sul lastrico, senza stipendio e pensione, migliaia di persone”; il leader del PD Pierluigi Bersani ha indicato gli esodati come priorità del proprio programma.

E anche Mario Monti ha assicurato: “Risolveremo il problema esodati”. Secondo il capogruppo del Pd nella commissione Lavoro della Camera, Cesare Damiano, “Monti, da presidente del Consiglio, aveva promesso che il problema dei cosiddetti esodati sarebbe stato risolto. Le soluzioni trovate grazie alla nostra battaglia in parlamento sono state purtroppo parziali, pur salvaguardando 130 mila lavoratori con una copertura finanziaria di oltre 9 miliardi di euro.

Adesso si tratterà di proseguire nella correzione per risolvere definitivamente il problema, introducendo un principio di maggior gradualità nel sistema pensionistico”.

Intanto, in Liguria è nata una nuova iniziativa in favore di quella categoria di lavoratori che rischiano di rimanere senza lavoro e senza pensione. La Regione Liguria ha istituito un indirizzo e mail e un numero verde dedicati. Il nuovo indirizzo mail è stato pensato per raccogliere tutte le segnalazioni relative al problema degli esodati in Liguria: esodati@regione.liguria.it.

Chi non usa internet, potrà telefonare al numero verde di Regione Liguria, 800 445 445, e lasciare agli addetti i propri dati e il proprio recapito. Il call center è attivo dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 16. L’iniziativa è partita il primo gennaio, in coincidenza con l'entrata in vigore della riforma previdenziale Fornero.

Sempre la Regione Liguria sta preparando un piano di sostegno per gli esodati che sono finiti fuori dalle aziende e non hanno più nessun ammortizzatore sociale. La giunta del presidente Claudio Burlando è, infatti, a lavoro su una proposta di legge che consenta di utilizzare per questi lavoratori i fondi della mobilità in deroga, offrendo loro assegni pensionistici temporanei e ci si auspica questo esempio possa essere seguito anche da altre Regioni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il