BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Concorso scuola 2012: prova scritta decisa. Riordino delle classi di concorso quasi

Possibile riordino classi di concorso: situazione e proteste



Si svolgeranno dall’11 al 21 febbraio le prove scritte del concorso scuola 2012, che quest’anno consisterà nello svolgimento di un questionario di domande a risposta aperta. Le domande mirano a valutare le competenze professionali e quelle relative alla disciplina per la quale il candidato si presenta.

La prova sarà uguale in ogni sede sul territorio nazionale. La prova scritta avrà la durata di 2 ore e trenta minuti, si articolerà in quattro quesiti a risposta aperta e la risposta a ciascun quesito dovrà essere di 22 righe.

Ogni commissione, per la valutazione, avrà a disposizione una griglia contenente i criteri definiti livello nazionale quali: pertinenza, correttezza linguistica, completezza e originalità. Ed eventualmente di criteri specifici, differenziati per le diverse aree disciplinari.

La prova scritta prevede un punteggio massimo di 40 punti, dal momento che esiste la possibilità che ci possano essere due o più prove, per coloro che dovranno sostenere una prova scritta multipla, il risultato deriverà dalla media delle prove eseguite.

Perché la prova scritta possa ritenersi superata bisogna ottenere un punteggio minimo di 28 punti, mentre sono 30 i punti destinati alle prove di laboratorio e, anche in questo caso se le prove fossero molteplici per avere un risultato finale veritiero sarà necessario fare una media dei punteggi conseguiti per ciascuna prova.

La prova sarà superata con il raggiungimento del criterio di 21 punti. Per tutte le prove sarà consentito l'uso del dizionario della lingua italiana, mentre sarà ammesso l'uso di calcolatrici di qualsiasi tipo, ad eccezione della calcolatrice scientifica nelle classi di concorso previste.

E sono proprio le classi di concorso a creare in questo momento qualche dubbio a causa del loro riordino.

Per esempio, secondo il possibile riordino, chi oggi è abilitato per insegnare lettere alle scuole medie, con il decreto sulle classi di concorso potrebbe partecipare ai concorsi a cattedra per greco e latino al liceo, cosa però fortemente contestata perché aver sostenuto un solo esame universitario di una determinata materia non assicura la preparazione necessaria per poterla insegnare agli studenti.

Intanto, nonostante il possibile riordino delle classi di concorso, l'organico 2013-14 continuerà ad utilizzare le attuali classi di concorso, così come non dovrebbero esserci interventi nè sulle graduatorie ad esaurimento nè sulla III fascia delle graduatorie di istituto.
 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il