BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Previsioni del tempo 21-27 Gennaio 2013 aggiornate. Voli cancellati per la Francia e Gran Bretagna

Altra settimana di neve e gelo in Italia. Aeroporti chiusi a Parigi e Londra



Nuovo peggioramento sulle regioni centro-meridionali previsto in queste ore per la perturbazione di origine atlantica che sta interessando l'Italia. Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso una nuova allerta meteo che prevede piogge e temporali, localmente anche molto intensi e accompagnati da forti raffiche di vento, su Campania e Basilicata.

Previsti inoltre per oggi venti forti meridionali su Puglia, Sardegna, Sicilia, Campania, Basilicata e Calabria. Intanto, le abbondanti precipitazioni che stanno interessando la Toscana da ieri hanno portato i corsi d'acqua Ombrone Pistoiese e Serchio a superare il primo livello di guardia, ma la situazione, secondo le informazioni diffuse dalla Sala operativa della Protezione civile regionale (Soup), è sotto controllo.

In salita anche il livello dell'Ombrone a Grosseto. Le piogge stanno interessando in particolare l'area settentrionale della regione, nelle province di Massa Carrara, dove sono segnalati alcuni allagamenti e smottamenti.

Imbiancato invece il Piemonte, le maggiori precipitazioni si sono registrate nel Cuneese, a Valdieri, dove il manto bianco ha superato i 50 centimetri. Una trentina, invece, i centimetri caduti a Cuneo città, venti in provincia di Alessandria ed altrettanti in Val Susa.

La situazione non è migliore in Abruzzo dove la neve continua a cadere ininterrottamente da giorni. Una neve che ha provocato anche voli e cancellazioni agli aeroporti di Francia e Gran Bretagna.

A Fiumicino, infatti, sono stati cancellati quasi tutti i voli per Parigi e Londra come conseguenza del gelo e della neve.

E l'ondata di maltempo che da qualche giorno sta imperversando in Gran Bretagna non accenna a mollare la presa e anzi, addirittura sta peggiorando ulteriormente, perchè dopo le intense e copiose nevicate delle ultime 24/48 ore, il problema ora è quello legato alla presenza del ghiaccio, sia nelle strade, che negli aeroporti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il