BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Elezioni 2013: lista Pdl quasi fatta dopo Monti, Pd, Lega, ingroia, Movimento 5 Stelle. I nomi

I candidati alle prossime elezioni politiche 2013: chi sono



Quasi pronta ufficialmente anche la lista dei candidati del Pdl alle prossime elezioni politiche 2013. Ciò che si sa è che Dell'Utri e Scajola non si candideranno e silvio Berlusconi ha detto: “Abbiamo chiesto anche a Cosentino di fare questo atto di generosità anche se nel fare queste richieste ci sentiamo male. Probabilmente non si ricandideranno anche Papa e Milanese, deciderà comunque il nostro comitato dei giuristi”.

Ma Alfonso Papa afferma: “Non intendo ritirare la mia candidatura”. I capolista alla Camera saranno Angelino Alfano e Antonio Martino, mentre Renato Schifani sarà il primo al Senato.

Secondo le notizie trapelate, dietro ad Alfano, alla Camera per la Sicilia occidentale ci saranno il leader del Cantiere popolare-Pid Saverio Romano, il coordinatore siciliano del Pdl Dore Misuraca e i parlamentari uscenti Gabriella Giammanco e Alessandro Pagano.

Al Senato, dopo Schifani, ci sono Simona Vicari e l’attuale capogruppo del Pdl all’Ars Francesco Scoma. Tra gli altri candidati del Pdl ci saranno Antonio Martino, capolista in Sicilia; Stefania Prestigiacomo; Giuseppe Moles candidato al Senato in Basilicata; Renato Brunetta in Veneto; Guido Possa, ex compagno di scuola di Berlusconi; e ancora Fabrizio Cicchitto, al Senato nel Lazio; Maurizio Gasparri e Gaetano Quagliariello, anche loro nel Lazio, e Maurizio Sacconi, al Senato in Veneto.

E poi Niccolò Ghedini e Maurizio Paniz, candidati in posti sicuri, tra Camera e Senato, in Veneto. Roberto Formigoni sarà candidato al Senato e in Campania saranno in lista Nicola Cosentino, Luigi Cesaro, Amedeo Laboccetta. Complete invece le liste dei candidati di Monti e del Pd. Per quanto riguarda le liste del Partito democratico per le prossime politiche, Bersani guiderà le liste in tre regioni chiave come Lombardia, Lazio e Sicilia.

Il suo vice Enrico Letta sarà capolista in Campania e nelle Marche. I capigruppo di Camera e Senato, Dario Franceschini e Anna Finocchiaro, saranno rispettivamente capolista in Emilia Romagna alla Camera (accanto a Josefa Idem per il Senato) e in Puglia per Palazzo Madama.

Tra gli altri nomi spiccano quello dell'ex procuratore Antimafia Piero Grasso che guiderà le liste in Senato in Lazio e quello della giornalista anti-camorra, Rosaria Capacchione capolista in Campania per il Senato. In corsa con il Pd ci saranno l'ex dg di Confindustria, il bocconiano Giampaolo Galli (in Lombardia), l'ex segretario della Cgil Guglielmo Epifani (capolista in Campania 1 alla Camera), e Giorgio Santini, numero due della Cisl.

Due candidati anche dal mondo della stampa, il giornalista del Corsera Massimo Mucchetti (in Lombardia per il Senato) e il direttore di Rainews24, Corradino Mineo (capolista in Senato in Sicilia). Tra gli altri, Edoardo Patriarca, presidente del Centro Nazionale per il Volontariato ed Ernesto Preziosi, ex presidente dell'Azione Cattolica, Emma Fattorini e Flavia Nardelli, Valeria Fedeli, tra le fondatrici del movimento ‘Se non ora quando?’ (capolista in Toscana per il Senato) e lo storico Miguel Gotor.

Dopo i primi nomi resi noti, provenienti dal mondo dello sport, del giornalismo, del mondo produttivo, da Alberto Bombassei, già vice presidente di Confindustria e Presidente di Brembo, molto vicino a Luca Cordero di Montezemolo, a Mario Sechi, direttore del Tempo, da tempo sostenitore della linea montiana, a Ilaria Borletti Buitoni, presidente Fai, a Valentina Vezzali, campionessa di scherma, faranno parte della lista Monti, Enzo Moavero, Fini, candidato in 5 regioni, e Casini leader in diverse regioni, Giulia Bongiorno, già candidato governatore nel Lazio, che è, sempre nella stessa regione, al secondo posto dopo Casini, Alessandro Ruben (quarto in Puglia), Giuseppe Consolo (quinto in Campania) e Mario Baldassarri (quarto in Sicilia) risultano comunque ben piazzati.

E ancora, Roberto Rao (quarto in Lazio), Mauro Libé (secondo in Emilia-Romagna), Antonio De Poli (secondo in Veneto), Michele Trematerra (secondo in Calabria) e Salvatore Ruggeri (secondo in Puglia). Spazio anche per Pietro Ichino, secondo in Lombardia; Alessandro Maran, capolista in Fvg e Paola Merloni prima nelle Marche. Scelti anche i candidati del Movimento 5 Stelle, che sono risultati da una sorta di ‘elezione online’ sul sito.
 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il