BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Obbligazioni 2013: rendimenti del 4%. I titoli consigliati

Investire in obbligazioni nel 2013: quanto conviene e quanto rendono



Per azioni, obbligazioni e titoli di stato, il 2013 si preannuncia come un buon anno. Per guidare i risparmiatori nel mondo di questi investimenti, Corriereconomia ha fornito qualche consiglio per una migliore scelta delle obbligazioni attualmente più convenienti.

Chi decide di orientarsi su breve termine (2 anni di vita residua) può scegliere a gennaio la cedola di Enel (1,95% il rendimento lordo annuo), se invece si preferisce il medio termine (4/5 anni) i rendimenti vanno da poco più dell'1% al 3,7%, mentre sui dieci anni si può anche puntare al 4%. 

Tra le obbligazioni consigliate, tra quelle con scadenze comprese tra sei e dieci anni, ci sono la Basf che scade nel dicembre del 2022 al 2,16% lordo, i corporate bond con il 3-4% solo però rischiando un po’ di più, mentre guardando al mondo bancario, spicca Mediobanca 2020 al 4,2%, o la Slovenia al 3,44%, scadenza 2018.

Andranno bene in Italia le obbligazioni societarie ed offriranno la possibilità di scegliere tra un numero elevato di strumenti.  E sin da inizio 2013 è iniziata la corsa ai corporate bond e gli investitori sono tornati a sottoscrivere titoli ad alto rischio, acquistando anche bond dei Paesi periferici (statali e aziendali) e azioni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il