BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Esodati:lettere pensione per primi 65mila a Febbraio.Gli altri 55mila decreto in Gazzetta ufficiale

Esodati: il ministro Fornero assicura prime lettere a febbraio



Arriveranno il prossimo mese di febbraio le lettere ai primi esodati salvaguardati, chiudendo così una prima fase di discussione sulla questione di questi lavoratori.

A comunicare la notizia è stato lo stesso ministro del Lavoro Elsa Fornero che ha assicurato: “Le prime lettere saranno mandate all'inizio di febbraio. Do la mia parola”, riferendosi ai 65.000 soggetti che potranno andare in pensione con le regole precedenti la riforma Fornero.

E in risposta a quanti chiedono quali sono le intezioni sui possibili cambiamenti della riforma, la Fornero spiega che “L'Italia ha bisogno che si costruisca e non che si torni indietro e si demolisca. Non ho mai detto che le riforme nascono perfette.

Possono essere cambiate mantenendo lo spirito”. Sulla riforma del lavoro “ha molti punti positivi tra cui l'apprendistato. Confido che governo e Parlamento apportino delle modifiche nel solco del lavoro fatto”, mentre sulla riforma delle pensioni, il ministro ha detto che “tutti dimenticano che è nata in un clima di drammatica crisi finanziaria”.

Insieme all’annuncio delle lettere ai primi esodati salvaguardati, è arrivato anche il decreto a tutela dei 55mila esodati interessati dalle tutele stabilite dal governo ed ora si aspetta la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Sarebbe, infatti, stato registrato alla Corte dei Conti il secondo decreto che tutela altri 55mila lavoratori esodati: ad annunciarlo l’onorevole Pd Lucia Codurelli che ha comunicato “E' arrivata la notizia che la Corte dei Conti avrebbe finalmente registrato il decreto che salvaguarda altri 55 mila lavoratori rimasti senza reddito a causa della riforma Fornero.

Siamo in attesa di una sua definitiva pubblicazione in Gazzetta ufficiale che ci auguriamo avvenga al più presto visto che sono passati 6 mesi dall'approvazione della legge che lo prevedeva”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il