BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Montepaschi di Siena: lo scandalo dei derivati. Tutte le ultime notizie e novità su Mps

Scandalo derivati Mps: di chi sono le responsabilità?



Mussari si dimette dal vertice Abi dopo che è spuntato un nuovo derivato Mps, stipulato questa volta con la banca giapponese Nomura, per una nuova perdita di 220 milioni di euro, che potrebbe però salire fino a 740 milioni.

Questo derivato, chiamato operazione Alexandria, non sarebbe passato al vaglio del Cda del Monte dei Paschi, e anche il capo del collegio sindacale afferma che se qualcosa è passato dal suo tavolo era in una forma ‘talmente paludata da essere incomprensibile’.

Per questo l'ex sindaco di Siena, Franco Ceccuzzi ha chiesto che i nuovi vertici della banca intraprendano un'azione di responsabilità contro la passata gestione, per le ipotesi di gravi irregolarità che stanno emergendo.

Le ondate di vendite sul titolo bancario non sono dettate dal danno economico che emerge dalla notizia, considerando che i vertici della banca avevano già aumentato la richiesta di Monti Bond da 3,4 a 3,9 miliardi. La preoccupazione, in questo momento, è chi ci sia altro di nascosto.

Mps, però, ritiene che la banca sia in condizioni di assorbire dal punto di vista patrimoniale, le conseguenze delle scelte finanziarie, contabili e gestionali relative ai derivati delle operazioni Alexandria, Santorini, e Nota Italia, secondo quanto si legge in una nota su richiesta della Consob.

Inoltre, la Fondazione Montepaschi di Siena presieduta da Gabriello Mancini valuterà un'eventuale azione di responsabilità ai danni della precedente gestione per lo scandalo derivati che ha travolto l'istituto, mentre il presidente Mps, Alessandro Profumo, ha detto: “Nella misura in cui ci saranno gli estremi per tutelare il valore patrimoniale della banca certamente noi ci muoveremo. Ad oggi stiamo facendo tutte le analisi per capire chi ha fatto che cosa”.

Secondo Antonio Ingoroia, “Una qualche responsabilità nella vicenda del Monte dei Paschi di Siena ce l'ha il governo Monti e chi l'ha sostenuto. Il governo Monti gli ha prestato ben 4 miliardi di euro presi, attraverso l'Imu, dalle tasche degli italiani.

Mi terrei ben lontano da operazioni di salvataggio  prima bisogna salvare gli italiani poi le banche che non ci hanno mai pensato due volte a lasciare gli italiani in difficoltà”. Intanto, in Borsa Mps in due sedute ha perso quasi il 14%. La banca, travolta dallo scandalo derivati, ha ceduto l'8,43% a 0,25 euro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il