BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Monte dei paschi di Siena: rischi conti correnti, azioni, obbligazioni e fondi di investimento

Mps: rischi e garanzie di correntisti



Lo scandalo derivati che ha travolto l’istituto Mps, sta creando qualche timore nei correntisti e in tutti coloro che detengono investimenti presso l’istituto di credito di Siena. Ma, nonostante i timori, non dovrebbero al momento esserci particolari problemi, considerando l’esistenza del fondo per i conti correnti salvaguardati che ‘protegge’ somme investite fino a 100mila euro.

Per buona pace dei correntisti di Mps è bene, infatti, precisare che non corrono alcun rischio, perché l’istituto non ha problemi di liquidità, e soprattutto perché per i titolari di conti correnti sono tutelate da garanzie, la più importante è quella del Fidt, il Fondo interbancario di tutela dei depositi.

Il fondo copre le somme depositate fino a un valore massimo di 100 mila euro per titolare di conto e per azienda di credito. Chi ha più conti nella stessa banca, quindi, ha diritto a una copertura massima di 100 mila euro.

Nel caso poi di conti cointestati, il limite dei 100 mila euro si applica per ogni testa. Per quanto riguarda le obbligazioni, in caso di criticità, il prezzo di un'obbligazione quotata scende in modo rilevante sotto la parità (assunto come quota 100 il livello di emissione); il cliente che l'avesse sottoscritta in caso di vendita non recupererebbe il capitale investito.

Non esiste una garanzia, dunque, ad eccezione delle obbligazioni emesse dalle Banche di Credito Cooperativo (Bcc) che hanno avviato nel 2004 un fondo di garanzia anche per i titoli obbligazionari emesse da questi istituti di credito.

Per chi sottoscrive  fondi comuni, fondi pensione, Etf (exchange traded fund, ossia fondi indicizzati) o polizze assicurative, è la compagnia assicurativa che garantisce la continuità dell'investimento del cliente. Negli altri casi, il sottoscrittore di quote di fondi comuni o fondi pensione o Etf ha piena tutela in caso di criticità dell'istituto bancario.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il