Scuola: 1 mese di vacanza nel piano Monti. Cosa potrebbe cambiare nonostante smentite

Solo un mese di chiusura estiva delle scuola: la nuova proposta Monti



Dopo l'avvio della flexsecurity, la sperimentazione di contratti di lavoro più flessibili e le misure per agevolare l'occupazione di giovani e donne, tra le linee guida del nuovo prgramma che la lista Monti presenterà c'è anche la proposta di far fare solo un mese di vacanza estiva achi va a scuola.

Il tutto per agevolare famiglie e genitori che lavorano. Immediata la protesta dei sindacati alla proposta. Nonostante nel documento si precisi che la misura non vuole aggravare il lavoro degli insegnanti ma favorire i genitori lavoratori, i sindacati hanno subito protestato.

Secondo il segretario generale della Uil Scuola, Massimo Di Menna, “Non è ciò che serve alla scuola”, mentre il segretario generale Cisl del comparto Francesco Scrima, dubita che “tra le urgenze della scuola ci sia quella di intervenire sulle vacanze”.

“Evidentemente Monti ha confuso la scuola con un parcheggio dove le famiglie potrebbero lasciare i propri figli”, ha commentato il segretario generale della Flc-Cgil, Mimmo Pantaleo.

Il Partito democratico, dal canto suo, sostiene che Monti “ripropone ricette Pd respinte dal suo governo”, secondo quanto fa notare Francesca Puglisi, responsabile scuola dei democratici.

Nel documento proposto da Monti si legge ‘Va ipotizzata una riforma del calendario scolastico in modo da limitare ad un mese le vacanze estive, sulla base della partecipazione volontaria delle famiglie. Questa misura non vuole andare ad aggravare il lavoro degli insegnanti, ma modernizzare un sistema che penalizza i genitori lavoratori.

Le attività sportive, di recupero, alternative e per la comunità possono trovare più spazio se la scuola rimane aperta per 11 mesi l'anno, incoraggiando ogni istituto ad essere autonomo nella scelta dell'impiego per il tempo in più’.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini pubblicato il