BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Autobus fermi a Napoli oggi 30 Gennaio 2013: manca la benzina. Le proteste

Bus fermi oggi a Napoli a causa dei tagli governativi: la situazione



Giornata nera per chi si sposta in autobus a Napoli oggi, mercoledì 30 gennaio, quando improvvisamente nella mattinata si sono fermate le corse dei bus per mancanza di carburante.

L'Anm-Azienda Napoletana Mobilità ha comunicato che dopo aver garantito le corse delle prime ore della mattina molti degli autobus sono rientrati per l'esaurimento del carburante e sono rimasti regolari solo i servizi sulla linea R2, una delle più utilizzate, e su quella per l'aeroporto.

La quasi totalità degli autobus dell'Anm sono rimasti nei depositi perché la società non è più in grado di garantire l'acquisto di carburante, ha spiegato la società, che precisa come ‘dei 600 autobus che circolavano fino a pochi anni fa (2009) oggi ne circolano meno di 350 perchè tra tagli governativi e regionali, i contributi che ANM riceve per pagare stipendi, contributi, fare manutenzione di mezzi ed impianti, pagare le assicurazioni, comprare il gasolio etc, si sono ridotti del 40%.

Con questi tagli, secondo Anm, è ovvio che non è più possibile fare le cose che si facevano prima per cui l'Azienda non è nella condizione di ''assicurare più mezzi, manutenerli etc. Non è questione di volontà ma di possibilità’.

“Pensavamo di essere su una puntata di Scherzi a parte ma ci siamo sbagliati. Quello che sta succedendo a Napoli è paradossale, assurdo ed indegno per una metropoli. A pagare le conseguenze ancora una volta i cittadini che pagano sulla propria pelle inefficienze, incapacità, malgoverno e mancata programmazione di tutti gli enti sia quelli locali che centrali preposti a gestire la situazione”, ha commentato Michele Buonomo, presidente Legambiente Campania.


Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il