BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Azioni e obbligazioni mercati emergenti 2013: Africa, America Latina, Europa dell'Est i più consigli

I nuovi Emergenti del 2013: le previsioni



Non solo Bric (Brasile, Russia, India e Cina): il 2013 sarà l’anno degli emergenti fra cui rientrano ora alcuni Paesi dell’Africa, dell’Europa dell’Est e dell’America Latina. Ma andiamo con ordine: se il 2012 ha visto il trionfo degli investimenti verso Cina, Brasile, Russia, Turchia, quelli che proprio l’anno scorso vennero definiti i ‘mercati emergenti’, quelli considerati fonte sicura di guadagno e che godranno ancora di politiche espansive, il 2013 prospetta una quadro ancor più ampio di sviluppo delle economie.

Ed ecco che l’attenzione degli investitori potrebbe rivolgersi anche verso alcuni Paesi dell'Africa, soprattutto verso quelli a più rapida crescita che saranno quelli dell'Africa sub-sahariana, e due in Nord Africa, dove si registra una forte crescita degli investimenti nelle infrastrutture, che aprono opportunità di investimento nei settori delle costruzioni, dei trasporti, delle banche e delle telecomunicazioni, e che sono i principali produttori di materie prime importanti, come petrolio, gas e metalli preziosi.

Occhi puntati però anche sull’Europa, soprattutto sui Paesi dell’Est, come Polonia e Ungheria. In questo 2013, però, si prevede anche una crescita leggermente più veloce per l’America Latina, dovuta sia al programma a favore della crescita del Brasile, sia all’attuazione da parte del Messico di nuove riforme per promuovere lo sviluppo economico.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il