BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Esodati: le richieste dell'associazione a Pd, Pdl, Monti per modificare Riforma Fornero

Le proposte di modifica alla riforma Fornero per gli esodati: di cosa si tratta



Dopo la pubblicazione in Gazzetta ufficiale del decreto di attuazione per la platea degli altri 55mila lavoratori, che potranno così usufruire della salvaguardia per gli esodati, e l’annuncio di qualche settimana fa dello stesso ministro Fornero che assicurato che proprio in questo mese di febbraio i primi 65mila salvaguardati riceveranno le prime lettere dall’Inps, sono diverse le richieste che stanno pervenendo dalle varie associazioni che operano a tutela degli esodati indirizzate ai partiti per modificare la riforma delle pensioni firmata Fornero.

La Rete dei Comitati degli Esodati, Mobilitati, Titolari di fondi di settore, Contributori volontari, Licenziati e Quindicenni, hanno, infatti, scritto ai partiti chiedendo loro quali siano le reali intenzioni in merito alla questione e come intendono praticamente mettere in atto soluzioni definitive.

Secondo quanto comunicato da Alessandro Costa, ex dirigente di Telecom e referente di migliaia di esodati, la proposta è quella di riprendere in mano la legge 5103 della Camera, approvata all’unanimità dalla Commissione Lavoro e che avrebbe permesso a tutti i lavoratori colpiti dalle penalizzazioni della riforma Fornero di andare in pensioni con le norme pre-vigenti l’entrata in vigore della nuova disciplina. La proposta fu bocciata dal governo ma, secondo Costa, sarebbe il caso di riprendere a lavorarci.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il