BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Sciopero venerdì 8 Febbraio 2013 a Roma, Napoli, Bologna e altre città bus e metro confermato

Nuovo sciopero mezzi pubblici venerdì prossimo: dove e quando



E’ stato annullato la sciopero nazionale dei mezzi di trasporto pubblici ma è stato confermato quello a livello locale e così venerdì prossimo, 8 febbraio, in molte città di Italia, fra le principali, Roma, Bologna, Napoli, si potrebbero creare notevoli disagi nei trasporti a causa dello stop di autobus e metro.

Lo sciopero nazionale dei mezzi pubblici è stato indetto per 24 ore e promosso dai sindacati Fit-Cgil, Fit-Cisl, UilTrasporti, UglTrasporti e Faisa Cisal. Fermi venerdì 8 febbraio 2013 i lavoratori che fanno parte delle sigle sindacali Fit-Cgil, Fit-Cisl, UilTrasporti, UglTrasporti e Faisa Cisal, per 24 ore su bus, metro, tram.

Durante lo sciopero dei mezzi pubblici saranno garantite le fasce orarie più critiche fino alle 8:30 e dalle 17 alle 20. Lo sciopero dell'8 febbraio 2013 porterà i maggiori disagi soprattutto nelle grandi città, come a Roma, dove lo sciopero dei mezzi interesserà la metropolitana e i bus.

Si fermeranno i dipendenti di Atac SpA, Roma Servizi per la mobilità, Atac Patrimoni, Cotra SpA, Cotral Patrimonio SpA, Ogr srl, Roma Tpl Scarl, Trambus Open SpA, Francigena SpA Viterbo, Asm Rieti, Argo Civitavecchia, Atral Latina, Geaf Frosinone e aziende pubbliche e private esercenti Tpl di Roma e Lazio.

A rischio metro A e B, gli autobus e i tram di superficie, e le ferrovie Roma-Viterbo e Termini-Giardinetti.

Blocco di 24 ore previsto anche a Napoli, dove si fermeranno metropolitane, bus, tram per tutta la giornata, con fasce garantite fino alle 8:30 della mattina e, nel pomeriggio, dalle 17 alle 20.

I servizi di trasporto urbano ed extraurbano di maggiore importanza saranno garantiti, ma utilizzando solo il 30% del personale necessario in quelle fasce orarie. Metronapoli ha già confermato lo sciopero di 24 ore avvisando i passeggeri dei disservizi che si verificheranno sulla Linea 1, la Linea 6 e le Funicolari.

Le sigle che hanno proclamato lo sciopero sono i sindacati Cgil, Cisl, Uil, Cisal e Ugl. Trasporto pubblico fermo anche in Emilia Romagna, dove il personale viaggiante dei bus e delle corriere non garantirà neanche le fasce garantite, eccezion fatta per il servizio scolastico per le Longhena.

Fermi, dunque, anche i treni che garantiranno il servizio solo dalle ore 6 alle ore 9 e dalle ore 18 alle ore 21 sulle linee Bologna-Portomaggiore, Bologna-Vignola, Reggio Emilia-Guastalla, Reggio Emilia-Sassuolo, Reggio Emilia-Ciano d'Enza, Ferrara-Suzzara, Ferrara-Codigoro, Modena-Sassuolo e Parma-Suzzara. Potrebbero verificarsi disagi anche sulle linee Ferrara-Ravenna-Rimini-Pesaro, Ferrara-Bologna-Imola-Rimini, Bologna-Poggio Rusco, Bologna-Parma, Parma-Fornovo-Fidenza, Modena-Mantova.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il