BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Elezioni 2013: confronto programma partiti Pd, Pdl, Movimento 5 Stelle, Lista Monti

Le linee guida dei programmi dei partiti: cosa prevedono



Imu, questione esodati, pensioni e lavoro: la partita elettorale si gioca tutta su questi punti fondamentali. Ma a primeggiare, tra tanti temi, è quello dell’Imu, e lo scontro in merito alla tassa sulla casa si è accesso proprio in questi ultimi giorni, a seguito delle dichiarazioni di Silvio Berlusconi, pronto, come annunciato, a rimborsare ai cittadini italiani l’Imu pagata nel 2012.

Una proposta definita choc da tutti, forze politiche, cittadini, stampa estera, e che ha fatto parecchio discutere. L’alleggerimento della tassa per le fasce più deboli, come invece avanzato dal candidato del Pd, Pierluigi Bersani, forse andrebbe bene, ma il rimborso a tutti gli italiani è decisamente impensabile.

Eppure c’è chi ritiene, fra il popolo e i politici, che una possibilità del genere auspicata possa concretizzarsi. Se la proposta del Pd prevede un alleggerimento Imu prima casa per chi paga fino a 500 euro e per redditi bassi, Berlusconi ha promesso, invece, di abolirla e di restituire, quando verrà rieletto, i 4miliardi già versati dai cittadini nel 2012.

I soldi per rimborsare quanto versato per l’Imu nel 2012 dovrebbero arrivare da un eventuale accordo con la Svizzera per la tassazione dei patrimoni italiani nelle banche elvetiche, come spiegato dallo stesso Berlusconi, accordo che dovrebbe far entrare 25-30 miliardi di euro una tantum e circa 3,5 miliardi annui a regime, ma che, in realtà, non è poi di così certa approvazione.

Ed anche se venisse approvato, comunque ci vorrebbero 4 o 5 anni prima che l’Italia riceva tutti i soldi. Lo scontro nato a seguito di tali annunci fra Monti e Berlusconi è stato piuttosto forte, nessuno si è limitato in commenti, ironia e parole e certo è che, come ha detto il dimissionario Monti, comprare i voti degli italiani potrebbe non rivelarsi poi una strategia vincente.

Ma tante sono le questioni in ballo: dopo l’Imu, ecco il nodo esodati, su cui da mesi si discute. Tutte le forze politiche in corso per le elezioni 2013, dal Pd, al Pdl, alla Lista Civica di Monti, al Movimento 5 Stelle si dicono fermamente pronti a risolvere definitivamente la questione, programmando piani di interventi e reperimenti risorse che aiutino le migliaia di persone coinvolte ad uscire dal limbo, in cui sono intrappolati, del timore di rimanere senza lavoro e senza pensione.

Proprio sulla questione pensioni, è intervenuto Mario Monti, sostenendo sia “necessario aumentare l'età pensionabile effettiva e garantire nel tempo l'equilibrio dei sistemi pensionistici pubblici”. Intanto gli altri partiti pensano a nuovi incentivi all’occupazione, soprattutto giovanile, nuovi impulsi alle imprese, nonché un sistema di pensionamento graduale.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il