BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Monte dei Paschi di Siena: indagini continuano. Soldi bloccati e perdite su derivati

Mps: perdite da derivati per 730 milioni. Sequestri dalla GdF e indagati



Continuano a pieno ritmo le indagini sullo scandalo derivati che ha travolto Monte dei Paschi di Siena: l'istituto ha annunciato ieri sera di aver iscritto a bilancio perdite da derivati per 730 milioni, escludendo problemi di liquidità.

Questa è la cifra emersa al termine del Consiglio d'amministrazione di Mps che, secondo indiscrezioni, avrebbe deciso di inserire la cifra nel bilancio sotto la voce perdite causate dalla gestione precedente con le operazioni Alexandria, Santorini e Nota Italia.

Da quanto emerso dal CdA, in relazione ad Alexandria e Santorini, gli errori individuati ammontano rispettivamente a 308 milioni di euro e 429 milioni, e riguardano la rilevazione iniziale del fair value delle passività assunte nel contesto di tali operazioni.

In relazione a Nota Italia, invece, l’errore individuato è riconducibile ad una incomprensione delle caratteristiche contrattuali dello strumento finanziario.

Prima del Cda il presidente, Alessandro Profumo, aveva assicurato che si sarebbe fatta chiarezza su tutte le operazioni aveva precisato che “non si tratta di un buco ma di operazioni che hanno spalmato una perdita nel tempo”. Intanto, la Guardia di Finanza sequestrato titoli e liquidità presso banche e fiduciarie per circa 40 milioni di euro, oggetto di scudo fiscale.

Di questa somma, 17 milioni sarebbero riconducibili a Gianluca Baldassarri, ex responsabile dell'area finanza di Mps indagato per truffa. E proseguono le indagini della Procura di Siena che ipotizza per Giuseppe Mussari, ex presidente di Mps, e Antonio Vigni, ex dg della banca senese, i reati di falso in prospetto e manipolazione del mercato.

Ma Mussari, Vigni e Daniele Pirondini, ex direttore finanziario di Mps, sarebbero accusati anche in concorso per ostacolo all'esercizio delle funzioni dell'Autorità di vigilanza. Indagato anche Marco Morelli, oggi responsabile per l'Italia di Merrill Lynch.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il