BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Borsa Usa o Europa nel 2013: i consigli dei gestori su dove investire in azioni

Azioni Usa e europee: le prospettive del 2013



Se è vero che i listini europei rappresentano grandi potenzialità di crescita quelli Usa vantano maggior dinamismo e liquidità derivante dai bond: questo è quanto emerge da un'analisi di Corriereconomia, secondo cui Il primo mese del nuovo anno si è chiuso all'insegna di un vantaggio che vede Wall Street in testa sull’Euro, con un +5,3% rispetto al +3,6% dello Stoxx50 europeo.

E, considerando il lungo periodo, è in questa prospettiva che il vantaggio statunitense si fa sentire ancor di più. Sempre secondo l’analisi di Corriereconomia, superata la soglia dei 1.500 punti, l'indice S&P500 è tornato sui massimi del 2007, mentre le Borse europee, mediamente, sono ancora sotto del 20% rispetto ai livelli di sei anni fa.

Ma è proprio in zona euro che ci sono segnali di una possibile ripresa e proprio questo fa prevedere agli esperti grandi colpi di scena per gli investitori, soprattutto se le condizioni economiche, d’Europa come d’Oltreoceano, miglioreranno come promesso dalle varie forze politiche. Ciò significa che puntando sia su azioni Usa che su azioni euro si potrebbero ottenere guadagni su buoni rendimenti.

Sempre secondo le analisi, le azioni, soprattutto se di società solide, ben guidate e forti sui mercati delle economie che tirano, potrebbero in molti casi rivelarsi quest'anno molto convenienti. Tra i migliori titoli su cui puntare, secondo CorrierEconomia, tre azioni americane, Ibm, Danaher e Yum!Brands, e l’italiana Campari.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il