BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Elezioni 2013: sondaggi Pd, Pdl, Movimento 5 Stelle, Monti aggiornati. Confronto

Ultimi sondaggi prima del blocco Agcom: cosa emerge



Dal confronto prima del silenzio imposto dall'Agcom in vista delle elezioni, sono diversi i risultati che emergono dai sondaggi effettuati dagli istituti che, per ciascun quotidiano, hanno condotto le indagini.

Una sorpresa è quanto emerge a propositodel Movimento 5 Stelle, stabile in quasi tutti le rilevazioni attorno al 16%. Secondo, per esempio, il sondaggio di Renato Mannheimer per il Corriere della Sera, il Centrosinistra si attesterebbe al 37,2, il Centrodestra al 29,7, il Movimento 5 Stelle al 14,3, Scelta Civica al 12,9 e Rivoluzione Civile al 4,2.

Secondo, invece, i risultati del sondaggio Il Sole 24 Ore/Ipsos, sono 6,6 i punti percentuali che separano invece le due coalizioni principali, mentre Pd e Sel si attestano appena sotto la soglia critica del 35%, al 34,9% dei voti alla Camera mentre Pdl e alleati sono arrivati al 28,3%.

Due settimane fa secondo l'Ipsos la distanza era di 10,8 punti. Sono quasi sei i punti percentuali che dividono le due coalizioni nella rilevazione Ipsos per il Messaggero: alla Camera il Centrosinistra viene dato al 35,2%, il Centrodestra al 28,3%, il Movimento 5 Stelle sarebbe al 15,9%, Scelta Civica 14,8%.

Nel sondaggio condotto, invece, dall'istituto Demos per Repubblica, il margine di vantaggio del Centrosinistra alla Camera è di 5 punti e mezzo tra Berlusconi e Bersani, rispettivamente al 28,6 e al 34,1.

Il Pd scenderebbe sotto il 30% (al 29,9%) dei consensi, il PdL sarebbe sopra il 20% (20,4). In crescita il Movimento 5 stelle, oggi al 16%. E da ieri notte, venerdì 8 febbraio, è entrato in vigore il divieto di diffondere sondaggi elettorali, fino ai giorni delle elezioni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il