BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Esodati: pensione con decorrenza variabile ma lettera Inps indica diritto acquisito

Prime lettere esodati certificazioni diritto: i salvaguardati



Le prime lettere agli esodati stanno arrivando, così come promesso qualche settimana fa dal ministro del Lavoro, Elsa Fornero, e il direttore generale dell'Inps, Mauro Nori, ci ha tenuto a chiarire: “Le lettere che stanno arrivando in questi giorni ai primi lavoratori oggetto della salvaguardia certificano il loro diritto alla pensione”.

E ha poi spiegato: “La decorrenza dipende dai singoli casi, ma si tratta comunque di ufficiali certificazioni di diritto”. Con l'invio delle lettere Inps scatta un'operazione di salvaguardia senza precedenti, per portata finanziaria e copertura assicurativa, nelle riforme delle pensioni nel nostro Paese dal '92 ad oggi.

La prima platea di 65mila salvaguardati assorbirà circa 5,1 miliardi, in termini di maggiore spesa previdenziale da quest'anno (si parte con 245 milioni) al 2020.

Nelle prossime settimane si procederà all'istruttoria delle altre 55mila posizioni definite dal secondo decreto, pubblicato nei giorni scorsi sulla Gazzetta Ufficiale.

Questo secondo gruppo, che maturerà il diritto alla pensione negli anni 2014-2020, assorbirà una maggiore spesa previdenziale complessiva, sempre nel periodo e in termini cumulati, di 4,1 miliardi. Si tratta, in questo caso, di risorse coperte con una parte dei tagli della spending review.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il