Redditometro, spesometro, controllo conti correnti: programmi Pd, Pdl, Lista Monti contro evasione

Sistemi di contrasto all’evasione fiscale nei programmi elettorali: cosa prevedono



Tra Imu, questione esodati, lavoro e pensioni, spunta anche la lotta all’evasione fiscali nei programmi elettorali di Pd, Pdl e Lista Monti. Il fenomeno dell’evasione fiscale resta sempre uno dei più dilaganti nel nostro Paese, nonostante sin dall’avvento del governo tecnico guidato da Mario Monti siano scattati diversi controlli della Guardia di Finanza in ogni parte di Italia, portando a sequestri e multe da miliardi di euro, e nonostante siano stati messi a punto diversi strumenti per combatterla, dal nuovo redditometro, in vigore dal prossimo marzo, allo spesometro (ancora in bilico), al controllo sui conti correnti degli italiani che tracceranno ogni movimento bancario di ogni correntista, il che, tra l’altro, secondo quanto lamentato da molti, violerebbe, e non di poco, la privacy di ognuno.

Scelta civica di Mario Monti propone oggi una nuova stretta sul contante e confida nei risultati per il prossimo triennio delle misure adottate dal salva-Italia, a partire dal rafforzamento degli strumenti per l'incrocio elettronico di dati da parte delle Entrate, ai metodi di pagamento elettronico.

Il Movimento a 5 Stelle di Beppe Girllo paventa la chiusura di Equitalia, mentre Rivoluzione Civile di Antonio Ingroia sostiene che per una seria lotta all'evasione occorre estendere la legge antimafia ai corrotti e agli evasori.

Ciò significherebbe che in presenza di una grande evasione, sarebbe sufficiente un indizio per procedere al sequestro dei beni patrimoniali, salva la possibilità di fornire prova contraria.

Il Pd poi punta a una limitazione all'uso dei contanti e alla tracciabilità di tutti i movimenti finanziari, sempre nel rispetto della privacy ma con la possibilità di accesso da parte fisco, mentre il Pdl punta a correzioni sul redditometro e sull'azione di Equitalia.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il