BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Elezioni 2013: Grillo è il vero pericolo per Berlusconi e Bersani. Monti non decolla

La rimonta del M5S: la situazione



Sono ancora molto incerte le intenzioni di voto degli italiani chiamati alle prossime elezioni politiche che si terranno i prossimi 24 e 25 febbraio ma una cosa è certa: dopo gli scandali (Mps, Finmeccanica, Maugeri) che stanno travolgendo l’Italia e coinvolgendo ogni partito, da Pd a Pdl a Lega, le incertezze crescono ancor di più e a spuntarle potrebbe essere quel Movimento 5 Stelle guidato da Beppe Grillo che sin dall’inizio di questa campagna elettorale ha rappresentato una vera e propria sorpresa, sia per i consensi iniziali ricevuti, sia per gli appoggi successivi.

Negli ultimi giorni poi il Movimento 5 Stelle sta portando via voti al Pdl e, secondo gli ultimi calcoli che i partiti stanno facendo per prevedere come si metteranno le cose dopo le elezioni del 24-25 febbraio, Grillo sta mettendo a rischio anche la maggioranza del centrosinistra.

Anche nel caso in cui il Pd di Pierluigi Bersani decidesse di cercare un’alleanza con i centristi di Mario Monti, che, dal canto suo, non riesce a decollare. 

E così, il Movimento 5 Stelle, pronto a superare nuovamente il Pdl, molto probabilmente prenderà più voti della coalizione guidata dal Professore, riducendo ulteriormente il vantaggio, in termini di seggi, che il Pd potrebbe ottenere da un’alleanza con loro.

Ma il Movimento 5 Stelle di Grillo sta crescendo anche al punto di bloccare l’ascesa del Pdl e questo preoccupa molto Silvio Berlusconi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il