BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Cedolare secca: richiesto modello 69 da uffici Entrate. Rischio di perdita dei benefici

Cedolare secca e modello 69: le richieste dell’Agenzia delle Entrate



Chi intende avvalersi del regime della cedolare secca può esercitare l’opzione in sede di registrazione del contratto compilando il modello semplificato Siria oppure il modello 69.

Quest'ultimo serve per richiedere al compente  Ufficio dell’Agenzia delle Entrate la registrazione di un contatto di locazione ma anche per comunicare proroghe, risoluzioni anticipate, cessioni, ecc.

Per i contratti per i quali non c’è l’obbligo di registrazione in termine fisso (locazioni brevi), il locatore può applicare la cedolare secca direttamente nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta nel quale è prodotto il reddito o esercitare l’opzione in sede di registrazione in caso d’uso o di registrazione volontaria del contratto.

Se, in sede di registrazione, il locatore non effettua l’opzione nella prima annualità del contratto può comunque esercitarla per le annualità successive utilizzando il modello 69 entro il termine per il versamento dell’imposta di registro.

L’opzione va esercitata nello stesso modo in caso di proroga, anche tacita, del contratto di locazione. Ora alcuni Uffici territoriali delle Entrate stanno chiedendo di presentare il modello 69 a chi ha scelto la cedolare secca nella dichiarazione dei redditi con Unico 2012 e per confermare la scelta effettuata per il restante periodo di durata del contratto.

Ma lo scorso luglio 2012 lo stesso organo di stampa aveva pubblicato alcune risposte fornite dall'agenzia delle Entrate a domande in materia di cedolare secca e uno dei quesiti riguardava i contratti in corso alla data del 7 aprile 2011 per i quali l'opzione poteva essere esercitata in sede di dichiarazione dei redditi.

La risposta riportava ‘con riferimento ai contratti di locazione in corso al 7 aprile 2011 e già registrati a tale data, per i quali l'opzione per l'applicazione della cedolare secca viene esercitata in sede di dichiarazione dei redditi 2012 per il periodo d'imposta 2011 l'opzione per la cedolare secca vincola il locatore all'applicazione della cedolare secca per l'intero periodo di durata del contratto o della proroga ovvero per il residuo periodo di durata del contratto, nel caso di opzione esercitata nelle annualità successive alla prima, salva la facoltà di revocare l'opzione in ciascuna annualità contrattuale successiva a quella in cui l'opzione è stata esercitata’.

Per cui ciò che ora gli Uffici territoriali dell’Agenzia chiedono è la ripresentazione di un nuovo modello 69 che riporti qualcosa che in realtà già attesta.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il