Pensioni:calcolo,contributi,informazioni utili in busta arancione con Riforma Fornero.Ma non arriva

Tarda ad arrivare la busta arancione. Ma chi dovrebbe riceverla?



Tarda ancora ad arrivare la cosiddetta busta arancione, quel documento informativo che dovrebbe contenere una simulazione della futura pensione e la storia contributiva di ciascun contribuente, in modo da illustrare ai lavoratori ciò che li aspetta in futuro soprattutto dopo le novità introdotte con la Riforma Fornero, e per decidere, se possibile e si desidera, di optare anche per un piano pensionistico previdenziale attraverso mezzi alternativi, come la pensione integrativa.

Col sistema retributivo, infatti, ci si poteva fare abbastanza facilmente un'idea della proporzione tra la pensione e l’ultimo stipendio. Il passaggio al sistema contributivo però ha moltiplicato gli scenari possibili per un lavoratore facendo con nuovi fattori come la crescita della retribuzione, l'inflazione, i nuovi coefficienti, l'aspettativa di vita, ecc.

Ma queste buste arancioni si attendono ormai da moltissimo tempo. La situazione sembrava aver trovato soluzione quando lo scorso settembre, il numero uno dell’Inps, Antonio Mastrapasqua, dichiarò che da Natale l’Istituto avrebbe offerto ‘a tutti i lavoratori attivi iscritti, a parte quelli Inpdap, il prospetto dei contributi versati e la simulazione delle rispettive pensioni, tramite l’uso del Pin già distribuito’.

Dichiarazione che, ovviamente, non ha trovato ancora alcun riscontro, Ma è stato lo stesso Mastrapasqua a spiegare che il ritardo è dipeso dalle difficoltà incontrate negli archivi dell’Istituto che non hanno permesso di fare i calcoli previsti e adeguati.
 

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini pubblicato il
Puoi Approfondire