BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Concorso scuola: irregolarità per presunte proteste prova scritta

Le irregolarità delle prove scritte del concorsone: cosa è successo



Prima le lamentele per aver rimandato le prime due scritte del concorsone per la scuola 2012, a causa del maltempo che la scorsa settimana ha colpito il Nord Italia, ora le prime denunce per presunte irregolarità nello svolgimento delle stesse.

Le irregolarità nascerebbero dalla nuova prova: si è, infatti, passati dallo svolgimento di un tema, decisamente impegnativo e a prova di copiatura, per via di contenuti da affrontare e lunghezza, a questi a risposta aperta, facilmente su Internet tramite smartphone.

E’ facile, infatti, con i nuovi telefonini connessi a internet, documentarsi a dovere e avere in poco tempo le risposte alle domande somministrate. E se è vero che è stato predisposto un sistema di vigilanza per sorvegliare i candidati durante lo svolgimento della prova d’esame, è altrettanto vero che non è stato invece previsto dal Ministero alcun controllo nel momento in cui il candidato esce dall’aula d’esame durante lo svolgimento della prova.

Nessun controllo, dunque, nei corridoi o nei bagni per verificare se i candidati consultino o meno il proprio smartphone per suggerimenti sulle risposte necessarie.

Tra le irregolarità denunciate da alcuni candidati, inoltre, la procedura di apertura del plico telematico, aperto da alcune commissioni in assenza di candidati testimoni. Irregolarità segnalate anche circa i tempi di consegna degli elaborati, con commissioni che avrebbero concesso anche 20 minuti in più rispetto al tempo stabilito.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il