BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Etf 2013 utili per diversificare investimenti. I consigli sui migliori da scegliere e comprare

Etf: cosa sono e come funzionano. I vantaggi



Fondi comuni di investimento, negoziati in Borsa e caratterizzati da una gestione passiva in quanto replicano l'andamento di un determinato indice, gli Etf permettono di investire in molti settori dell'economia mondiale riguardanti la liquidità, i mercati obbligazionari, i mercati azionari e le materie prime.

Il 2012 per gli Etf si è chiuso in maniera eccezionale e le previsioni per questo 2013 sono decisamente rosee: il mese di gennaio si è, infatti, chiuso con il terzo miglior risultato di sempre per la raccolta netta, pari a 40,2 miliardi di dollari, continuando così il trend dell’anno passato, che si è chiuso con flussi netti in entrata per 262,7 miliardi, record annuale.

Per questo andamento, gli esperti consigliano una maggiore presenza di Etf per diversificare i portafogli degli investitori. Secondo un’analisi di Corriereconomica, il mercato italiano degli Etf è ancora giovane e si sta avviando a una fase di maturità.

Simone Rosti, responsabile della divisione Etf di Ubs Global Am, la società di gestione del risparmio che fa capo al gigante elvetico Ubs, ritiene che i “vantaggi degli Etf sono sintetizzabili in due parole, efficienza e trasparenza e l'efficienza è data dalla sostanziale assenza di rischi che vadano al di là della normale incertezza di mercato collegata al tipo di attività finanziaria che viene replicata dallo strumento e soprattutto da costi di gestione molto bassi”.

Sulla trasparenza spiega che essa “deriva dal fatto che la composizione di ogni singolo Etf, viene comunicata ogni giorno”. E’ bene comunque, come lo stesso Rosti ha spiegati, impiegare gli Etf seguendo una logica di portafoglio che può essere indicata solo da uno specialista.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il