BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Bolletta elettricità: confronto 2013 migliori offerte per risparmiare Enel, Eni, Edison e non solo

I migliori gestori e le migliori offerte per risparmiare sulle bollette: quali sono



Le ultime notizie hanno annunciato rialzi per le bollette di luce e gas, cosa che ha creato non pochi malcontenti nei cittadini italiani. E così, per correre ai ripari e risparmiare sulle bollette dell’elettricità, sarebbe bene mettere a confronto le offerte per capire quale sia la più conveniente e adatta alle proprie esigenze.

Diverse le proposte disponibili, le più vantaggiose quelle via web, grazie alle quali una famiglia media può riuscire a risparmiare fino a 84 euro all'anno dalle spese per la luce, secondo quanto riportato da Corriereconomia, che mette a confronto tutte le offerte presenti sul mercato libero.

Guardando alle offerte del mercato italiano, è Enel a risultare migliore operatore per le famiglie, seguito da E.On, Edison ed Eni. Edison tuttavia primeggia nella classifica della convenienza per il risparmio in bolletta, con l'offerta Edison Web Luce, la più economica. Edison Web Luce è dedicata a tutti quei clienti che vogliono avere la possibilità di gestire in modo semplice e veloce, comodamente da casa, la propria fornitura di energia elettrica.

In particolare questa tariffa permette di usufruire di un prezzo della componente di energia elettrica bloccato per tutto il corso del primo anno successivo all'attivazione.

Tra le altre tariffe web abbiamo Web Business Luce dedicata in esclusiva a clienti con Partita Iva (professionisti, imprese, commercianti, artigiani). Ma buona è anche l’offerta Luce Prezzo Fisso, sempre di Edison, per la fornitura di elettricità ad uso domestico in bassa tensione, che permette di usufruire di un prezzo bloccato sulla fornitura di energia elettrica per tutto il corso dei due anni successivi alla stipula del contratto.

Incluse nell'offerta gas di Edison sono anche le tariffe Gas Sconto Facile, che prevede uno sconto del 5%  sulla componente materia prima, componente del prezzo che copre i costi di acquisto del gas naturale o ancora Gas Prezzo Fisso, che prevede il blocco per i 24 mesi, successivi all'attivazione, della componente prezzo del gas (Pgas) per metro cubo consumato.

Tornando allo studio pubblicato su Corriereconomia, emerge che la categoria più vantaggiosa è la bloccata bioraria, che premia i consumi fuori dall'ora di punta (dalle 8 alle 19 dal lunedì al venerdì), in cui rientra proprio Edison Web Luce, che consente un risparmio fino a 84,31 euro per la fascia di consumo più elevata.

Per risparmiare ci sono poi le tariffe green, che assicurano la fornitura di energia certificata da fonti rinnovabili: in questa categoria prima è Enel con la tariffa E-Light verde, un'opzione dell'ordinaria E-Light ad un costo aggiuntivo di 2 euro al mese più Iva.

E-light gas, la tariffa web dedicata ai nuovi clienti, permette di usufruire di un prezzo bloccato per i primi dodici mesi successivi all'attivazione del contratto.

Questa tariffa può essere acquistata soltanto on line. E-light di Enel Energia è presente anche nella versione E-Light Bioraria, che prevede prezzi dell'elettricità differenziati in base alle fasce orarie e ai giorni di utilizzo.

Enel propone anche la tariffa Energia Pura Casa, che fornisce energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili, come attestato dal sistema di certificazione gestito dal Gestore Servizi Energetici e denominato CO-FER.

Ci sono poi i prodotti dual fuel offerti da Enel Energia, che permettano l'erogazione di luce e gas sottoscrivendo un solo contratto, troviamo Energia Sicura, che offre al cliente il vantaggio di un prezzo bloccato per i primi dodici mesi successivi all'attivazione e la fornitura di un tipo di energia proveniente da fonti rinnovabili, tale da garantire il rispetto dell'ambiente.

Questa tariffa è disponibile anche nella versione Energia Sicura Bioraria, che permette al cliente di usufruire di due tariffe orarie, in base ai propri consumi.
 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il