BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Medicina 2013: test di ingresso università in lingua inglese. Domande online iscrizioni

Al via iscrizioni test ingresso 2013 ai corsi di laurea in Medicina in lingua inglese: quando e come si svolgerà



Si sono aperte le iscrizioni per accdere al test di ingresso del corso di laurea in Medicina in lingua inglese. La prova si terrà il 15 aprile con un anticipo di quasi 5 mesi rispetto agli anni scorsi e saranno oltre 10mila i  posti disponibili. Tra gli atenei più grandi coinvolti  Milano Statale, Roma La Sapienza, Roma Tor Vergata, Pavia, Seconda Università di Napoli e Bari.

L'iscrizione all'Imat si può effettuare tramite il portale UniversItaly fino al 20 marzo. Gli studenti dovranno registrarsi e scegliere l'ateneo presso il quale intendono frequentare il corso e la sede in cui sostenere il test, sia in Italia sia all'estero.

L’inizio della prova nelle sedi italiane è fissato alle 14. I candidati che si cimenteranno nel test di ammissione 2013 per i corsi di laurea in Medicina in lingua inglese avranno a disposizione 90 minuti per rispondere a 60 quesiti a risposta multipla relativi a: cultura generale e ragionamento logico (30 domande), biologia (14), chimica (8), fisica e matematica (8).

Ogni quesito prevede cinque possibili risposte di cui una sola è esatta. Per il test il Miur si avvarrà della collaborazione dell'istituto Cambridge English Language.

Nel test i candidati potranno ottenere un massimo di 90 punti (1,5 punti per ogni risposta esatta; meno 0,4 punti per ogni risposta sbagliata; 0 punti per ciascuna risposta non data), cui si potranno sommare i 5 punti relativi alla valutazione della conoscenza linguistica e fino a un massimo di altri 5 punti derivanti dalla valutazione del percorso scolastico.

La somma di tali punteggi determinerà la graduatoria finale dei test di ammissione 2013 ai corsi di laurea in Medicina in lingua inglese. Il Miur per l’a.a. 2013-2014 il ministero ha deciso di destinare 194 posti a studenti comunitari e non comunitari residenti in Italia e 96 a studenti non comunitari residenti all’estero.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il