BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pd: una sconfitta risultati elezioni 2013 per Bersani. E accordo con Grillo non convince. Malumori

Pd con Pdl o Movimento 5 Stelle. Per molti la decisione a Napolitano



Il Pd di Pierluigi Bersani ha vinto ma per il partito i risultati conseguiti sono stati deludenti, seppur vincenti. Il Partito Democratico ha portato a casa 8.644.000 voti, ben al di sotto dei 12 milioni circa del 2008 e dei 12 milioni del 2006 presi dall’Ulivo.

Pierluigi Bersani ha deciso di aprire il confronto con i grillini per provare a costruire una maggioranza di governo, mirato su alcuni punti condivisi di programma.

Scelta non facile da spiegare, anche nello stesso Pd, dove più di uno è perplesso sulla scelta del segretario, a cominciare daMassimo D’Alema, che considera sbagliato aprire al Movimento cinque stelle e non a Silvio Berlusconi, che all’indomani del voto ha offerto al Pd la propria disponibilità al dialogo.

Secondo Walter Veltroni, non sarebbe buona né un’intesa col Pdl né con il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo, meglio affidare a Giorgio Napolitano il compito di decidere, magari assegnando il mandato di formare un governo ad una persona terza, che non sia Bersani.

Nessun commento al momento ancora da Matteo Renzi su una prospettiva di governo Pd-M5S, anche se in molti, secondo quanto circola sul web fra commenti e affermazioni, auspicano un ritorno di Renzi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il