BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?



Aggiungici alle tue cerchie (clicca su Segui):



Cud 2013: domani scadenza presentazione. Come fare compilazione, presentazione e novità detrazioni

Domani scade termine presentazione Cud 2013: come fare


Domani, giovedì 28 febbraio 2013, scade il termine di presentazione del Modello Cud 2013, certificazione unica relativa all'anno 2012 dei redditi di lavoro dipendente.

Il modello da compilare è disponibile online, vale per i redditi da lavoro dipendente, assimilati e di pensione, ed è rilasciato dal datore di lavoro o dall'ente pensionistico che attesta le somme erogate e la relative ritenute effettuate e versate all'Erario.

Il modello 2013 si compone di tre le parti: la parte A, dove devono essere riportati i dati generali del lavoratore, pensionato o chi percepisce lo stipendio; parte B, relativa ai dati per l'eventuale compilazione della dichiarazione dei redditi, altri dati, dati relativi ai conguagli, somme erogate per l'incremento della produttività del lavoro, redditi assoggettati a ritenuti d'imposta, compensi relativi ad anni precedenti, Tfr e indennità equipollenti, altre indennità e prestazioni in forma di capitale soggette a tassazione separata; e la parte C, dove riportare i dati previdenziali e assistenziali Inps per lavoratori subordinati, collaboratori coordinati e continuativi e Inps gestione ex Inpdap.

Una delle novità di quest’anno è l'invio online dei Cud da parte degli enti previdenziali ai pensionati, novità che se da una parte dovrebbe semplificare e velocizzare, dall'altra sta mettendo in difficoltà milioni di pensioni che con il web e Internet non hanno dimestichezza.

In alternativa all’uso di Internet, i pensionati possono comunque rivolgersi ai Caf che possono accedere direttamente al sistema informatico per conto del pensionato se egli si presenta presso un centro di assistenza e stampare il Cud o inoltrarlo direttamente agli uffici fiscali insieme alla dichiarazione.

Diverse le novità introdotte nel modello Cud 2013, dalle agevolazioni sulle somme erogate ai lavoratori per l'incremento della produttività; all'agevolazione riservata ai lavoratori che, dopo aver svolto attività lavorative all'estero, rientrano in Italia, e che consiste in una riduzione dell'imponibile fiscale dell'80% per le donne e del 70% per gli uomini.

Previste anche detrazioni per il personale impiegato nel comparto della sicurezza, prevista per il 2013 per un importo di 145,75 euro. Il Cud 2013 prevede inoltre due nuovi soggetti a cui destinare l'8 per mille: la Sacra Arcidiocesi ortodossa d'Italia ed Esarcato per l'Europa e la Chiesa Apostolica in Italia.




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il 27/02/2013 alle ore 10:20