BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Elezioni 2013 e crisi Italia-Europa: investire in Borsa Usa come alternativa. Le previsioni

Crisi in Europa e volano i listini americani: i risultati di inizio 2013



La situazione politica italiana attuale non è riuscita a riportate il clima di fiducia ed entusiasmo sperato sui mercati. E dure sono state le reazioni, soprattutto dall’estero.

Il ministro delle Finanze tedesco, Wolfgang Schaeuble, ha detto “Il risultato delle elezioni in Italia ha sollevato dubbi nei mercati sulla possibilità di formare un governo stabile e quando questo genere di dubbi sorge, c'é un pericolo di contagio. Lo abbiamo già visto l'anno scorso in Grecia quando le elezioni hanno portato all'instabilità politica. Altri paesi vengono contagiati”.

Secondo Schaeuble, “tocca ora a chi é stato eletto in Italia domenica formare un governo Stabile prima lo faranno, più rapidamente l'incertezza verrà superata”. E in questo periodo di crisi e incertezza, sembrano essere i listini americani le alternative.

A inizio 2013, infatti, gli indici azionari americani si sono riportati nell'area dei massimi di sempre. In particolare l'S&P 500 ha raggiunto i 1.519,43 punti a pochissima distanza dai massimi del 28 marzo 2000 a 1.529 e di quelli segnati il 12 ottobre 2007 a 1.563, ed anche Dow Jones Industrials, dove vengono quotate le trenta società industriali, si è portato a pochi punti dal record di sempre segnato nel ottobre del 2007 a 14.198 punti.

In Europa, invece, nello stesso momento, l'indice Stoxx 600 si trova a 290 punti, molto distante dai massimi di 401 segnati nel marzo del 2000. A trainare il mercato americano alcuni settori come il farmaceutico e l'energia: l'indice S&P Healtcare e l'indice S&P Energy sono, infatti, saliti dell'8%.

Bene anche altri macro settori come il finanziario (+7%), i beni durevoli (+7%), gli industriali (+6%), i beni di consumo (+6%), le utilities (+5%), e i materiali di base (+4%), le telecomunicazioni (+3%) e l'info technology (+3%).

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il