Pd: Bersani e dimissioni: più richieste in partito democratico dopo elezioni 2013.Renzi il preferito

Chieste le dimissioni di Bersani. Ma lui non ci sta



All'indomani dei risultati elettorali la prima a farsi avanti è l'Emilia Romagna, che ad appena qualche giorno dall'esito che ha sancito una diciamo vittoria del Pd in Italia chiede le dimissioni di Pierluigi Bersani. L'ex bersaniano, Virginio Merola, sindaco di Bologna, non fa tanti giri di parole e dice: “Matteo Renzi credo sia la nostra possibilità di rinnovamento e di questo bisogna prenderne atto”.

Dello stesso parere Luca Rizzo Nervo, anche lui ex bersaniano convinto, che dalla sua pagina Facebook dice “ora basta, Bersani deve dimettersi”: Sulla stessa linea i sindaci di Forlì e Reggio Emilia. Ma Bersani non ci sta e  convoca la direzione nazionale del partito per martedì 5 marzo.

All’ordine del giorno l'analisi dei risultati e le due principali ipotesi per uscire dall'impasse del Senato: governo di minoranza con appoggio esterno dei grillini e convergenza tema per tema; o governo di unità nazionale con dentro il Pdl per traghettare il Paese al voto anticipato entro un anno dopo aver fatto la riforma elettorale e qualche provvedimento urgente per la crescita e lo sviluppo.

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini pubblicato il