BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Sistri 2013: dichiarazione con Mud 30 aprile e pagamento 1 Luglio 2013. Ma ci sono problemi

Nuovo Mud al posto del Sistri: come compilarlo



Il Sistri, sistema di tacciabilità dei rifiuti, è stato sospeso fino al 30 giugno 2013 e durante il periodo di sospensione dell’operatività del sistema, la tracciabilità sarà assicurata solamente dai formulari di identificazione e dal registro di carico e scarico.

Conseguentemente a questo momentaneo ritorno all’antico, il Legislatore ha ripristinato il vecchio Mud (il modello unico di comunicazione ambientale), rendendolo obbligatorio anche per alcuni gestori di rifiuti.

Il nuovo Mud sostituisce il modello adottato con il Dpcm del 23 dicembre 2011 e deve essere utilizzato dalle imprese obbligate per le dichiarazioni da presentare entro il 30 aprile di ogni anno (data prevista dalla legge 25 gennaio 1970, n. 70), con riferimento all'anno precedente e sino alla piena entrata in operatività del Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (Sistri).

Le imprese e le amministrazioni che dovranno presentare il Mud devono servirsi dei moduli e delle indicazioni riportati nel decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 20 dicembre 2012, pubblicato nel So n. 213 della Gazzetta Ufficiale n. 302 del 29 dicembre 2012.

Il nuovo modello unico è costituito da sei comunicazioni: rifiuti speciali, veicoli fuori uso, imballaggi, Raee (rifiuti apparecchiature elettriche ed elettroniche), rifiuti urbani assimilati e raccolti in convenzione, produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche (Aee).

Il Mud dovrà essere presentato in via telematica tramite il software per la compilazione messo a disposizione da Unioncamere o tramite altri tipi di software, e in questo caso il file trasmesso dovrà rispettare le indicazioni contenute nel documento (scaricalo da qui) pubblicato sul sito del ministero dell’Ambiente.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il