BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Obbligazioni 2013: con spread btp-bund alti, inflazione e crisi economica ritornano interessanti

Torna interessante il comparto obbligazionario: i motivi



C’era chi lo aveva già preannunciato ma non per i motivi attuali: nel 2013 sembra che le obbligazioni seguiranno un buon andamento. A portare a questa previsione, il nuovo rialzo dello spread fra btp italiani e bund tedeschi, l’inflazione che cresce e la crisi economica che non accenna a placarsi.

Dalla combinazione di questi fatto, ecco che rinasce il comparto obbligazionario, grande protagonista sui mercati nel 2012, pur se con margini di guadagno minori rispetto a un anno fa.

Asoka Wöhrmann, chief investment officer Dws, tende per esempio a scartare tra le opzioni di investimento i titoli di stato degli emittenti con rating più elevato, che nelle scadenze più brevi addirittura offrono rendimenti negativi, preferendo i paesi che offrono maggiori tassi di interesse e i prodotti con premi sui tassi come i covered bond, obbligazioni bancarie caratterizzate da un profilo di rischio molto basso e da un’elevata liquidità, che garantiscono la restituzione del capitale e gli interessi.

Bene anche le obbligazioni societarie. Andreas Utermann, global chief investment officer di Allianz Global Investors, preferisce invece le emissioni dei mercati emergenti, il profilo rischio-rendimento interessanteche esse presentano.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il