BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Abolizione Province: in Sicilia è realtà. Crocetta convoca la Giunta

Crocetta: “Province oggi abolite dalla Giunta”



Il presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta ha convocato Giunta per varare l'abolizione delle Province, pensando alla creazione di liberi consorzi. Sabato il leader del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo, aveva sollecitato un intervento in questa direzione sostenendo uno “Stop alle Province, inutili stipendifici”.

Il Consiglio provinciale di Palermo ha chiesto una riforma delle Province entro l' autunno e non fra un anno come vorrebbe Crocetta. Le nove Province siciliane costano, infatti, oltre 700 milioni di euro all'anno.

Inoltre, lo Stato spende per le Province siciliane 295 milioni, il trasferimento più imponente in Italia. Il personale rappresenta quasi il 50% della spesa corrente per un totale di 244 milioni annui, secondo i dati Istat del 2009.

Presidenti, assessori e consiglieri formano, infatti, un esercito di 350 unità che percepiscono ricche indennità: il presidente della Provincia di Palermo, per esempio, incassa un mensile di 8.459 euro, il vice 6.334 mentre gli assessori prendono 5.948 euro e i consiglieri poco più di 2.500 euro.

Inoltre lo Stato spende per le Province siciliane 295 milioni, il trasferimento più imponente in Italia. Il personale rappresenta quasi il 50 per cento della spesa corrente per un totale di 244 milioni annui, secondo i dati Istat del 2009. Tra il 2007 e il 2010 ogni siciliani ha pagato di tasse destinate alle Province 60,93 euro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il