BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tfa Speciali 2013: entro fine settimana decisione finale. Tfa ordinari con più ostacoli

In settimana firma ministro Profumo su Tfa speciali: cosa cambierà



E' attesa in settimana la firma del Ministro dell’Istruzione, Francesco Profumo, sul documento che introduce i Tfa speciali, mentre l'organizzazione dei Tfa ordinari sembra incontrare maggiori ostacoli per una approvazione definitiva.

I Tfa speciali sostituiscono la vecchia Siss, scuola di specializzazione all’insegnamento secondario e permettono ai docenti con un determinato requisito di servizio di acquisire l'abilitazione senza selezione iniziale e tirocinio.

Per accedere ai Tfa speciali, infatti, bisogna avere il requisito di tre anni di servizio tra l'a.s. 1999/2000 e il 2011/12. Per quanto riguarda i limiti temporali previsti, in particolare, la proposta del Ministero è quella di valutare il periodo tra l’a.s. 1999-2000 e l’a.s. 2011/12, mentre alla Camera è stato proposto di estendere il limite temporale anche all’a.s. 2012/13.

La questione si chiuderà con la decisione finale del governo, su requisito di servizio, possibilità di accesso a docenti già abilitati o di ruolo, limite temporale entro cui maturare il requisito (richiesta estensione all’a.s. 2012/13), valore da attribuire al diploma magistrale acquisito entro l’a.s. 2001/02, e valore da attribuire all’abilitazione conseguita con Tfa ordinario e speciale.

Possono accedere ai Tfa anche i precari con alle spalle una longeva esperienza di insegnamento, ma senza abilitazione. Attualmente si parla di circa 50mila docenti non abilitati che potranno accedere al Tfa senza affrontare il test di ingresso.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il