BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Esodati: incontro Inps-sindacati lunedì per problema posti disponibili finiti e conti sbagliati

Esodati: nuovo incontro lunedì tra Inps ed esodati. Le questioni da definire



E’ in programma per lunedì prossimo un nuovo incontro Inps-sindacati per discutere della questione esodati. Sono state tante le promesse che si sono susseguite durante il periodo di campagna elettorale, tutte volte ad assicurare una soluzione definita all’ingarbugliata situazione degli esodati, cioè per quei lavoratori che rischiano di rimanere senza pensione e senza lavoro a causa dell’entrata in vigore delle nuove norme della riforma pensioni firmata dal ministro Fornero, ma si tratta ancora di promesse non mantenute. 

A far parte di questa categoria di lavoratori sarebbero circa 300mila persone, ma i 1.600 posti previsti dalla spending review sono esauriti “con la decorrenza primo aprile 2013”.

Posti esauriti, dunque, per la tutela dei lavoratori con diritto di accesso ai fondi di solidarietà di settore presunto da intese sottoscritte entro il 4 dicembre 2011. A comunicarlo è stato l’Insp qualche giorno fa. Il messaggio dell’Inps annuncia anche il via ad un monitoraggio per verificare l’effettiva disponibilità dei posti, considerando che un lavoratore, in via ipotetica, può aver perso il diritto alla tutela per re-impiego o magari per decesso.

Lo svuotamento dei posti varati dai provvedimenti normativi non costituisce comunque una garanzia che tutti i lavoratori possidenti i requisiti verranno salvaguardati. In realtà, già lo scorso dicembre, l’istituto di previdenza aveva annunciato l’esaurimento del plafond di 17.710 unità definita tramite decreto ministeriale primo giugno 2012.

Una prima forma cautelante era stata approvata per i lavoratori che al 4 dicembre 2011 erano titolari di prestazione straordinaria a carico dei fondi di solidarietà di settore e per quelli il cui diritto di accoglimento ai fondi era stato annunciato da accordi collettivi stipulati sempre entro il 4 dicembre, nonostante i titoli per l’accesso al pensionamento sarebbero maturati nel corso del 2012 o ancora successivamente.

Si tratta dei 17.710 posti a disposizione di soggetti iscritti ai fondi del credito assicurativo, ex monopoli di Stato, tributi erariali, Gruppo ferrovie dello Stato e Poste italiane.

La legge 135/2012 ha poi ampliato il plafond di ulteriori 1.600 posti, per un totale complessivo di 19.310 unità che saranno completate all’inizio del prossimo mese. Ma anche l’ampliamento è ora esaurito in vista delle domande relative a chi ha decorrenza dal primo aprile 2013.
 
 
Autore:

Marianna Quatraro 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il