BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Btp migliori 2013 sono gli indicizzati legati all'inflazione. E ora torna il Btp Italia

Investire in Btp conviene. Torna anche nuova emissione Btp Italia



Investire in Btp oggi è la valida alternativa alle obbligazioni, in questo momento tanto consigliate, meglio poi se si scelgono i Btp indicizzati all’inflazione dell’area euro che fornisce un piccolo aiuto al risparmiatore, perché l'inflazione che matura nel tempo verrà sommata al valore nominale del titolo acquistato e rimborsata alla scadenza.

Gli esperti consigliano i Btp indicizzati all'inflazione d'area euro per il risparmiatore statico, perché, a scadenza, incasserà comunque il valore nominale rivalutato e potrà utilizzare il flusso cedolare per altri scopi.

Mentre, per l’investitore dinamico, meglio preferire lo strumento indicizzato all'inflazione italiana, che, grazie alle somme incassate semestralmente, cedola più quota inflazione, potrà disporre anche di importi rilevanti.

Ma per la gioia dei ‘fan’ del Btp Italia, il Tesoro tra la fine di marzo e l'inizio di aprile ha deciso di lanciare il nuovo Btp Italia. Si tratta di un comune Btp con rendimento legato all’inflazione, ma non quella calcolata a livello europeo, ma a quella italiana.

Tutti i risparmiatori possono sottoscrivere direttamente i titoli, per un taglio minimo di 1.000 euro e senza limiti di acquisto e per sottoscrivere i Btp Italia basta recarsi presso la filiale della Banca o presso l’ufficio postale dove si detiene un conto titoli o effettuare l’acquisto direttamente online sfruttando le funzioni di home banking laddove siano attive le funzioni di trading.

Il collocamento dei Btp Italia avviene sul Mot e il tasso fisso di rendimento minimo garantito verrà comunicato al pubblico a ridosso del collocamento.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il