BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Btp Italia: data uscita tra Marzo e Aprile 2013. I vantaggi della sottoscrizione

Nuovo Btp Italia: come acquistarlo e convenienza



Pronta ad arrivare tra la fine di marzo e l'inizio di aprile una nuova emissione di Btp Italia per la clientela retail. Lo scorso anno il Tesoro ha già emesso tre Btp Italia per un totale di poco meno di 27 miliardi di euro. Il Btp Italia è un comune Btp con rendimento legato all’inflazione, ma non quella calcolata a livello europeo, ma a quella italiana.

Tutti i risparmiatori possono sottoscrivere direttamente i titoli, per un taglio minimo di 1.000 euro e senza limiti di acquisto e per sottoscrivere i Btp Italia basta recarsi presso la filiale della Banca o presso l’ufficio postale dove si detiene un conto titoli o effettuare l’acquisto direttamente online sfruttando le funzioni di home banking laddove siano attive le funzioni di trading.

E’ stata forse questa novità a spingere, lo scorso anno, sempre più italiani ad acquistare i Btp Italia senza doversi recare fisicamente in banca. Il collocamento dei Btp Italia avviene sul Mot e il tasso fisso di rendimento minimo garantito verrà comunicato al pubblico a ridosso del collocamento.

Per le persone fisiche che acquistano i Btp Italia all'emissione e li tengono fino alla scadenza c'è un "premio di fedeltà" del 4 per mille lordo sul valore nominale dell'investimento. Il premio resta anche nel caso di successione per decesso, a condizione che gli eredi detengano il titolo fino alla fine.

La convenienza di acquistare il Btp Italia è che esso è legato all’inflazione italiana e promette buoni guadagni, non prevede alcuna commissione bancaria alla sottoscrizione e la tassazione degli interessi è al 12,5%, molto più vantaggiosa rispetto, per esempio, ai conti deposito, sui quali grava un'aliquota del 20%.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il