BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Incentivi auto 2013 statali: Fiat e Renault rilanciano le offerte con bonus extra

Gli eco incentivi Fiat e Renault: quando partiranno e a chi sono destinati



Partiranno da giovedì 14 marzo gli incentivi auto 2013. Potranno beneficiare dei nuovi incentivi sia i veicoli d’impresa che i veicoli di privati, ma con criteri diversi. Gli incentivi saranno a disposizione di tutti i veicoli a basse emissioni complessive, compresi quelli a trazione elettrica, ibrida, a Gpl, a metano, a biometano, a biocombustibile e a idrogeno, che producono emissioni di CO2 non superiori a 120 gkm e ridotte emissioni di ulteriori sostanze inquinanti. 

Le agevolazioni per l’acquisto delle auto ecologiche nel triennio 2013-2015 sono pari a 120 milioni, di cui 40 milioni relativi al 2013, 35 al 2014 e 45 al 2015.

Intanto Fiat ha annunciato il via ai propri ecoincentivi che dureranno tutto il mese di marzo e riguarderanno tutti i modelli alimentati a GPL e a metano dei marchi Fiat, Alfa Romeo e Lancia. 

L’incentivo Fiat è accessibile sia ai privati che alle aziende anche senza l’obbligo di rottamazione di un veicolo vecchio e, a differenza di quanto accade con gli ecoicentivi governativi, non ha un tetto limite per quanto riguarda la disponibilità delle risorse a disposizione. 

L’iniziativa di Fiat non è cumulabile con gli incentivi statali, ciò significa che rappresenta un'alternativa a essi per tutti i clienti che sceglieranno una vettura del gruppo italiano di qualunque categoria, compresi ovviamente i veicoli commerciali che compongono la gamma Fiat Professional.

Le due fasce di modelli individuate sono comprese tra i veicoli che emettono tra i 95 e i 120 g/km di CO2 e quelli che superano la soglia dei 120 g/km. Grazie a questa iniziativa, per esempio, Fiat spiega che una Lancia Ypsilon Ecochic Metano costerà 3.000 euro in meno, mentre una Fiat 500L TwinAir Turbo Natural Power da 80 cavalli 2.000.

I bonus arrivano fino a un massimo di 5.000 euro, come ad esempio avviene per l’acquisto di una Lancia Delta Ecochic GPL 1.4. Insieme a Fiat anche Renault dà il via al nuovo piano di incentivi statali sui veicoli elettrici e ad alimentazioni alternative ed ecologiche.

L’iniziativa della Casa permetterà di usufruire di sconti fino ad un massimo di 5.000 euro nel caso dei veicoli elettrici. Con il contributo supplementare della casa francese la Renault Twizy sarà accessibile a partire da 5.650 euro, la Zoe da 17.350, la Fluence Z.E. da 22.850 e la Kangoo Z.E. da 16.050 euro. Eco-incentivi anche per Nuova Renault Clio 1.2 Gpl disponibile a partire da 9.390 euro e per la Nuova Dacia Sandero 1.2 Gpl che sara' disponibile da 5.350 euro.

A beneficiare degli incentivi statali per le imprese, oltre alla gamma Z.E., anche le versioni GPL di Clio e Sandero, grazie ad emissioni in entrambi i casi inferiori a 120 g/km di CO2.
 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il