BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Movimento 5 Stelle-Pd: alleanza su programma più vicina dopo incontro ma nuovo governo difficile

Incontro M5S-Pd, Lombardi: “Candidati presentati questa sera”



Saranno resi noti questa sera i nomi dei candidati del M5S alla presidenza di Camera e Senato: ad annunciarlo in un video-comunicato la capogruppo designata alla Camera Roberta Lombardi che ha confermato “I nostri candidati saranno resi noti entro questa sera e saranno persone in totale assenza di conflitti di interesse per il ruolo che ricopriranno”.

E sull’incontro tra il Movimento 5 Stelle e il Pd, tenutosi ieri, ha detto che è stato un incontro che posso definire positivo. C'è stata una condivisione dell'obiettivo generale, quello di mettere in moto la macchina del Parlamento con le sue articolazioni.

E’ servito per avviare una fase d'ascolto. Siamo qui per avviare i lavori della macchina parlamentare portando le iniziative del M5S dentro le istituzioni. E il Movimento lo fa creando un metodo di trasparenza di lavoro per far funzionare il Parlamento.

Abbiamo voluto evidenziare che ci aspettiamo che all'interno della ricerca di queste figure si tenga conto del ruolo che i nostri concittadini hanno affidato alle forze politiche. Noi alla Camera siamo prima forza politica e anche al Senato siamo ben messi”. 

I deputati del Movimento 5 Stelle sono arrivati in 12, nella sede del gruppo del Pd, e hanno incontrato i tre mediatori democratici per discutere di una collaborazione negli incarichi istituzionali.

I 12 parlamentari, guidati dal capogruppo Roberta Lombardi si sono poi trasferiti dal gruppo del Pd in un'altra sala, insieme a Luigi Zanda, Rosa Calipari e Davide Zoggia.

Zanda ha precisato che l'incarico che sta svolgendo su mandato di Pier Luigi Bersani, insieme con Rosa Calipari e Davide Zoggia, non prevede alcuna trattativa: “Il nostro compito non prevede alcun tipo di trattativa e ha una natura esclusivamente ricognitiva. L'intento è quello di un rapporto trasparente e aperto”.

Sull’incontro con il M5s e sulle presidenze delle Camere ha poi detto: “C'è stata una condivisione abbastanza generale sulla necessità di mettere in moto la macchina della democrazia parlamentare nelle sue articolazione di avviare con metodo anche nuovo un percorso che ci auguriamo anche lungo”.
 
 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il