BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Spesometro e comunicazione dei beni soci: rinvio. Nuove date possibili dopo proroga

Proroga entrata in vigore nuovo spesometro e comunicazione dei beni ai soci: le nuove scadenze



Spesometro e comunicazione dei beni ai soci soggetti a nuova possibile proroga. I due adempimenti dovrebbero slittare di qualche mese rispetto alle scadenze attualmente previste, fissate rispettivamente al 2 e al 30 aprile.

Le motivazioni del probabile rinvio sono da ricercare nelle modifiche apportate allo strumento dal decreto sulle semplificazioni fiscali (artt. 2, comma 6 e 3, comma 2-bis del D.L. n. 16/2012) e alla necessità dell’emanazione di un nuovo provvedimento dell’amministrazione finanziaria che recepisca le novità legislative e istituisca il modello, le istruzioni e le specifiche tecniche per procedere alla nuova comunicazione. 

Per la comunicazione dei beni concessi in utilizzo ai soci, lo slittamento dovrebbe arrivare forse al 30 settembre 2013.

Per quanto riguarda lo spesometro 2013, che prevede l’obbligo per tutti i soggetti passivi Iva di comunicare telematicamente all’Agenzia delle Entrate le operazioni di importo pari o superiore ad 3.000 euro per le quali sussiste l’obbligo di emissione di fattura e di 3.600 euro per le quali sussiste l’obbligo di corrispettivi, la sua entrata in vigore dovrebbe essere rinviata al 3 luglio 2013. Ricordiamo che per lo spesometro il rinvio farebbe seguito a quello disposto il 31 gennaio.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il