BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Cina e mercati emergenti 2013:azioni e obbligazioni posso crescere.Consigli e previsioni Marzo 2013

Puntare su Cina e settori specifici per ottenere buoni guadagni: i consigli



Nel 2013 le obbligazioni seguiranno un buon andamento, grazie al nuovo rialzo dello spread fra btp italiani e bund tedeschi e l’inflazione che cresce e la crisi economica che non accenna a placarsi.

Dalla combinazione di questi fatto, ecco che rinasce il comparto obbligazionario, grande protagonista sui mercati, pur se con margini di guadagno minori rispetto a un anno fa.

Le previsioni, in generale, parlano di un buon andamento delle obbligazioni bancarie, caratterizzate da un profilo di rischio molto basso e da un’elevata liquidità, che garantiscono la restituzione del capitale e gli interessi; e delle obbligazioni societarie.

E, come riporta Corriereconomia, avranno grandi margini di crescita soprattutto azioni e obbligazioni di Cina e Paesi emergenti. Da settembre 2008, poco prima dell'inizio della crisi innescata dal fallimento della banca americana Lehman Brothers, l'indice Shangai Composite, calcolato in euro, è cresciuto di quasi il 23%.

Da gennaio l'aumento è del +3,4%. In questo scenario, anche a 12 mesi, i fondi migliori realizzano performance a doppia cifra. Come la gestione Vitruvius Greater China Equity, di Vitruviius (+31%) o Nextam Partners Citic Securities China, dell'italiana Nextam Partners (+ 27,5%).

Secondo alcuni esperti, il mercato cinese beneficia del sostegno di una delle economie più floride del mondo, con una crescita che il Fondo monetario internazionale stima per il 2013 nell'ordine dell'8,2%.

Facendo leva su di un basso livello di indebitamento pubblico il nuovo presidente cinese Xi Jingping ha aperto la strada a una nuova stagione che punta per la prima volta a dar vita a politiche orientate al benessere della popolazione.

Da tenere d'occhio, secondo i gestori di Pioneer Investments, anche le società del settore hi tech. Della stessa opinione i gestori del gruppo francese Carmignac, i cui fondi sono posizionati sui titoli del consumo domestico, sui farmaceutici e sugli assicurativi.

La mossa vincente per ottenere buone performance sul mercato azionario cinese nei prossimi anni sarà scegliere i settori giusti, considerando che presumibilmente il listino non crescerà più in modo indifferenziato e uniforme.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il