BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Sciopero venerdì 22 Marzo 2013: metropolitane, autobus, treni. Orari, fasce garantite e informazioni

Fermo il trasporto pubblico venerdì prossimo: i motivi dello sciopero



E' in programma venerdì 22 marzo uno sciopero nazionale del trasporto pubblico di 24 ore, che prevede il rispetto delle fasce di garanzia, promosso da Cgil, Cisl, UilTrasporti, UglTrasporti, Faisa Cisal e Fast.

Si fermerà il trasporto pubblico a Torino, Milano, Bologna Roma, tra le altre città, ma sarà garantito il servizio di trasporto da inizio servizio alle 8:30 e dalle 17 alle 20. Tra le 8:30 e le 17 e dalle 20 a fine servizio, sono invece a rischio le corse di autobus, tram, metro e ferrovie come Roma-Lido, Termini-Giardinetti.

Queste le modalità per i diversi servizi TPER: per il personale viaggiante dei servizi automobilistici e filoviari TPER dei bacini di servizio di Bologna e Ferrara (bus e corriere) lo sciopero si svolgerà dalle 8:30 alle 16:30 e dalle 19:30 a fine servizio.

Negli orari di sciopero, i servizi di trasporto pubblico urbano, suburbano ed extraurbano non saranno garantiti: per i mezzi urbani, suburbani ed extraurbani del bacino di Bologna saranno garantite solamente le corse dal capolinea centrale verso periferia, e viceversa, con orario di partenza fino alle 8:15 al mattino e fino alle 19:15 alla sera.

Durante gli orari di sciopero al call-center telefonico 051-290290 sarà garantita la presenza di un operatore fino alle 9 e dalle 16 al termine del servizio. Per le linee urbane di Imola verranno garantite tutte le corse complete in partenza dalla stazione FS, o dall’autostazione, fino alle 8:20 al mattino e fino alle 19:20 alla sera.

Per i mezzi urbani di Ferrara, per quelli extraurbani e del servizio Taxibus saranno garantite solamente le corse dai capilinea periferici, centrali e intermedi con orario di partenza fino alle 8:15 al mattino e fino alle 19:15 alla sera.

Per il personale viaggiante dei servizi ferroviari TPER, lo sciopero di 24 ore si svolgerà dalle 00:01 alle 24 di venerdì 22 marzo, con fasce di servizio garantite dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21 sulle linee della rete di competenza FER Bologna-Portomaggiore, Bologna-Vignola, Ferrara-Suzzara, Ferrara-Codigoro, Reggio Emilia-Guastalla, Reggio Emilia-Sassuolo, Reggio Emilia-Ciano d’Enza, Modena-Sassuolo e Parma-Suzzara.

Negli orari di sciopero, ad eccezione delle predette fasce orarie, il servizio ferroviario non sarà garantito. Per informazioni telefoniche sul servizio dei treni TPER il call center 840.151.152 è attivo tutti giorni feriali dalle ore 7 alle 14 e dalle ore 15 alle 18.

Alcuni disagi potrebbero crearsi per lapossibile soppressione di treni TPER che circolano sul servizio regionale delle linee della rete RFI Ferrara-Ravenna-Rimini-Pesaro, Ferrara-Bologna-Imola-Rimini, Bologna-Poggio Rusco, Bologna-Parma, Parma-Fornovo-Fidenza, Modena-Mantova.

Lo sciopero era stato annunciato lo scorso 2 febbraio, quando era stato annunciato anche un rinvio della data: inizialmente previsto per l’8 febbraio, è stato spostato quindi al 22 marzo. Mercoledì 13 è stata invece revocata l’agitazione dei piloti dell’Alitalia, indetta sempre per il 22 marzo.

I motivi dello sciopero, hanno spiegato i sindacati, derivano dalla persistente incertezza sul quadro complessivo delle risorse finanziarie destinate al settore e l’insoddisfacente stato di avanzamento del negoziato per il rinnovo del contratto, scaduto ormai da cinque anni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il