BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Btp Italia: 15-18 Aprile 2013. Condizioni, regole e rendimento medio passato

Come funziona il nuovo Btp Italia e quando nuova emissione



Si terrà dal 15 al 18 aprile la nuova emissione, la prima del 2013, del Btp Italia, che l’anno scorso tanto è piaciuta agli italiani. Ad annunciarlo il direttore generale del debito pubblico, Maria Cannata, che ha inoltre precisato che nel 2013 ci saranno due emissioni con le stesse caratteristiche finanziarie delle precedenti e con una “Unica piccola novità: ci riserviamo di chiudere prima se avremo una domanda a valanga come in ottobre: per quest’anno infatti i 18 miliardi di ottobre per singola emissione sarebbero veramente eccessivi”.

Lo scorso anno il Tesoro ha emesso Btp Italia a marzo, giugno e ottobre raccogliendo complessivamente circa 27 miliardi di euro e registrando un consenso grandissimo.

Il Btp Italia è un titolo molto apprezzato, perché ha durata quadriennale ed offre un rendimento che prevede un fisso minimo garantito ed una parte variabile per recuperare l'inflazione italiana.

Il Btp Italia può essere sottoscritto da tutti i risparmiatori, privati e famiglie, per un taglio minimo di 1.000 euro e senza limiti di acquisto e basta recarsi presso la filiale della Banca o presso l’ufficio postale dove si detiene un conto titoli o effettuare l’acquisto direttamente online attraverso l’home banking con le funzioni di trading.

Il collocamento dei Btp Italia avviene sul Mot e il tasso fisso di rendimento minimo garantito verrà comunicato al pubblico a ridosso del collocamento. Previsto, inoltre, per chi mantiene il Btp fino alla scadenza un premio di fedeltà del 4 per mille lordo sul valore nominale dell'investimento. Ricordiamo che il titolo è ancorato al costo della vita.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il