BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Controllo conti correnti 2013:decreto attuativo oggi ma inizio da 31 ottobre contro evasione fiscale

Scatta oggi il decreto attuativo dell’anagrafe dei conti correnti: come funzioneranno i controlli



Scatta oggi il decreto attuativo dell’anagrafe dei conti correnti e rapporti finanziari: gli adempimenti stabiliti dal decreto attuativo dell’anagrafe tributaria saranno operativi a cominciare dal 31 ottobre 2013 per i dati riguardanti il 2011 e per quel che riguarda soprattutto la super anagrafe tributaria le banche aspettano di conoscere con precisione quali saranno i loro compiti, che sono di grande rilievo per la rete informativa che il Fisco allestirà proprio iniziando dai conti correnti, per creare liste di selezione dei contribuenti da verificare.

Al via, dunque, i controlli su ogni movimento che ogni correntista farà. In vigore, dunque, l'obbligo da parte degli istituti di credito di comunicare tutti i movimenti dei contribuenti all'Anagrafe Tributaria, compresi gli addebiti e gli accrediti, l'accesso alle cassette di sicurezza e la gestione delle carte di credito.

Le informazioni riguardanti il 2012 dovranno poi  essere inviate entro il 31 marzo 2014, mentre a regime i dati degli anni successivi dovranno essere trasmessi entro il 20 aprile ( per i dati riguardanti al 2013 la scadenza è il 20 aprile 2014).

Gli intermediari finanziari fra cui banche, Poste italiane, intermediari, imprese di investimento, organismi di investimento collettivo del risparmio e società di gestione del risparmio dovranno comunicare i dati identificativi del rapporto, incluso il codice univoco, rivolto al soggetto persona fisica o non fisica  che ne ha la disponibilità e a tutti i cointestatari (qualora ci siano più soggetti), e i dati riguardanti il saldo iniziale al primo gennaio e al saldo finale al 31 dicembre.
  

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il