BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Nuovo Governo 2013: oggi venerdì Napolitano prende decisione su Pd, Movimento 5 stelle Grillo, Pdl

Dopo le consultazioni terminate ieri, oggi la decisione del presidente Napolitano



“Devo riordinare le idee e riguardare gli appunti, rifletto e domani decido”, ha detto ieri il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano al termine dei due giorni di consultazioni con le forze politiche e che ieri hanno visto parlare due protagonisti lontanissimi: Beppe Grillo e Pier Luigi Bersani.

In ambienti parlamentari circola, però, già l'ipotesi del piano 'B', cioè di affidare ad una carica istituzionale il mandato esplorativo. E per questo si guarda inevitabilmente al presidente del Senato Piero Grasso.

Al termine delle consultazioni il segretario del Pd ha detto: “Abbiamo consegnato a Napolitano le nostre riflessioni, che partono da quello che sentiamo venire dal Paese: un'esigenza di governo e di cambiamento. Questi due termini sono inscindibili. il Pd è al servizio del Paese”.

“Ci siamo messi a disposizione per una proposta di cambiamento, hanno spiegato i fedelissimi di Bersani, una formula di governo che sia in grado di fare le cose concrete e che non si regga semplicemente sui numeri, ma che abbia una consistenza e di qualità”.

Beppe Grillo, dal canto suo, ha fatto comunque sapere che “il M5S non accorderà alcuna fiducia a governi politici o pseudo tecnici con l'ausilio delle ormai familiari foglie di fico come Grasso”, mentre Silvio Berlusconi si è detto disponibile a un governo di coalizione con il Pd.

Il capo dello Stato si è preso una notte di riflessione e questa mattina avrà modo di avere gli ultimi contatti che gli sono necessari per prendere una decisione difficile. Napolitano ha, infatti, il dovere di dare un nuovo governo al Paese, un esecutivo che rassicuri l'Europa e freni la speculazione

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il