BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Previsioni meteo oggi martedì 26 marzo 2013,Pasqua e Pasquetta nelle regioni italiane.Pioggia e neve

Scuole chiuse a Trieste: maltempo in Italia fino a Pasqua. Le previsioni



Piemonte, Lombardia, Veneto, Trentino, Emilia, Toscana e Liguria: sono queste le regioni del Nord maggiormente colpite dalla nuova ondata di maltempo che nella Settimana Santa sta flagellando l’Italia.

Il maltempo, secondo le previsioni, durerà fino a Pasqua. Primavera, dunque, in ritardo in Italia, mentre la fanno da padrone neve sopra i mille metri, pioggia e raffiche di vento.

A Trieste le scuole sono addirittura chiuse a causa del maltempo. Le precipitazioni nevose, e soprattutto il ghiaccio formatosi al suolo e sulle vetture in ogni angolo della città, hanno portato l'amministrazione comunale a chiudere gli istituti scolastici triestini.

Le Ferrovie dello Stato hanno diffuso una nota in cui si informa che la circolazione ferroviaria è fortemente rallentata dalle 7.00 di questa mattina, fra Trieste e Monfalcone, sulla linea Venezia-Trieste.

La concomitanza di temperature estremamente basse, forte vento di bora e pioggia ha determinato la formazione repentina e massiccia di ghiaccio sui cavi di alimentazione elettrica dei treni, nonostante le attività di raschiamento della locomotiva appositamente attrezzata che ha operato nel corso della notte.

In considerazione delle forti difficoltà di circolazione anche sulla rete stradale, per garantire la mobilità è stato istituito un servizio navetta con treni a trazione diesel fra Trieste e Monfalcone.

La neve è comparsa anche a Venezia ma al momento non si segnalano problemi alla viabilità pedonale. Per stasera, invece, è previsto il ritorno dell'acqua alta nelle parti più basse della città in corrispondenza di una punta massima di marea prevista di un metro sul medio mare poco prima delle 22.

Fiocchi di neve, a tratti misti a pioggia, sulla pianura veneta, mentre sulle aree montane la perturbazione nevosa si è esaurita nel corso della mattinata, dopo punte di neve fresca nelle ultime 24 ore di 10-15 centimetri sulle Dolomiti e di una ventina su alcune aree delle prealpi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il