BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Cerca







Nuovo Governo 2013: Bersani Pd e posizioni Pdl, Movimento 5 Stelle. Le previsioni

Bersani impegnato nella costituzione del governo: la situazione



Oggi ultimo giorno di consultazioni per il premier incaricato Bersani, che oggi vede il M5s che tuttavia anche ieri ha ribadito il no al sostegno al leader pd. Il capigruppo del M5S Lombardi nel ribadire il no a Bersani ha detto: “Neanche se si butta ai miei piedi e mi implora di dargli un lavoro... Il gruppo è compatto e lo è anche al Senato”.

Bersani ha annunciato: “Farò una proposta e ognuno si assumerà le sue responsabilità”, ha dett Bersani. Il leader Pd andrà domani giovedì dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano chiedendo ‘di andare in Parlamento’ con programma e governo.

In realtà fonti vicine al segretario descrivono un leader fiducioso ma anche più realistico, pronto a fare i conti con la realtà delle consultazioni prima di andare al braccio di ferro con il Capo dello Stato. E anche Bersani, nelle dichiarazioni a fine giornata, chiarisce che in ogni caso cercherà di “risolvere la questione intorno a Pasqua, un'ora in più, un'ora in meno”.

Negli incontri con Pdl e Lega, assente il Cavaliere, il premier incaricato ha ribadito il ‘doppio registro’ di riforme costituzionali da realizzare con la collaborazione di tutti.

Ora è tutto pronto per l'accordo tra Pd e Pdl, ma manca l'accordo, perchè se su governo e riforme c'è già più di un'ipotesi di intesa, sulla presidenza della Repubblica si gioca una serrata partita tra Bersani e il Cavaliere. Non a caso Berlusconi, prima che la delegazione del centrodestra venisse ricevuta dal leader del Pd, ha dettato la linea ad Alfano: “Dovrete essere irremovibili”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il