BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Spesometro e comunicazione ai soci 2013: proroga ufficiale ma dubbi su regole e procedure rimangono

Confermata proroga scadenza comunicazione beni ai soci: motivi e ulteriori chiarimenti



E' stata confermata la proroga della scadenza per la comunicazione beni ai soci, prevista inizialmente per il 2 aprile 2013, al prossimo 15 ottobre 2013. E così il termine del 31 marzo 2012, previsto al punto 3.5 del Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate del 16 novembre 2011, già prorogato al 31 marzo 2013, ora è ancora ulteriormente prorogato al 15 ottobre 2013.

Il rinvio è stato motivato con l’esigenza di valutazione, da parte dell’Agenzia, delle proposte di semplificazione avanzate dalle associazioni di categoria che riguardano la tipologia delle informazioni da comunicare e le relative modalità di trasmissione.

Il rinvio del termine è, dunque, funzionale alla definizione del confronto con le associazioni di categoria. Ma non solo, perchè l'Agenzia delle Entrate entro la nuova scadenza dovrebbe fornire ulteriori chiarimenti e il nuovo o modello.  Da chiarire il primo possibile soprattutto la questione finanziamenti e versamenti ricevuti dalla società.

Se nella Circolare del 19 giugno 2012 l’Agenzia ha chiarito che finanziamenti e capitalizzazioni devono essere interamente comunicati, a prescindere dal fatto che siano essi legati o meno al godimento di un bene concesso in uso, nel disposto normativo il legislatore non ha menzionato tali finanziamenti tra i dati da comunicare. Questa la questione da definire, insieme ad eventuali esoneri da sanzioni per quegli elementi che la società non è in grado di ricostruire.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il