BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Esodati: decreto oggi 2 aprile 2013 rinviato a domani approvazione. Le novità e misure possibili

Slitta a domani la nuova discussione sugli esodati: cosa succederà



Slitta l'approdo in Aula della discussione sulla questione esodati, prevista per oggi 2 aprile, insieme alla discussione sul problema dei debiti della pubblica amministrazione verso le imprese.

Il tutto è rimandato a domani, mercoledì 3 aprile. Il Parlamento ha pensato di affidare il compito a una Commissione straordinaria, che dovrà esaminare la relazione del governo per l'aggiornamento del Def, propedeutica al decreto sui debiti della pubblica amministrazione, lo schema di Dpr sull'8 per mille e lo schema di decreto che riguarda i requisiti di accesso alla pensione per gli esodati.

Il compito della Commissione sarà quello di assicurarsi che i provvedimenti già realizzati dal governo vengano messi in atto per assicurare la salvaguardia ai primi tutelati.

Al momento  non è, dunque, prevista alcuna novità sostanziale in materia di esodati, ma solo una sorta di accertamento dei provvedimenti fin qui realizzati e messi in pratica per tutelare la platea dei lavoratori individuati con i tre decreti già approvati dal governo tecnico di Mario Monti.

Settimana decisiva, quella che parte oggi, anche per quanto riguarda la questione dello sbloccamento dei soldi per i pagamenti dei debiti delle Pa. L'intervento complessivo è di 40 miliardi di euro tra la seconda metà del 2013 e il 2014. Per l'anno in corso 7,9 miliardi di euro su 20 saranno relativi a spese di investimento, mentre i 20 miliardi del 2014 si riferiranno a spese correnti.

Già definita la griglia dei pagamenti per comparti: circa 12 miliardi quest'anno da parte di Comuni e province (7 nel 2014); 3,5 miliardi da parte dello Stato, 5 miliardi da Asl e Regioni (9 nel 2014).

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il